Stefano Stefanini

NewTuscia – VITERBO – Un’ “intensa” intervista  quella con l’on. Enrico Panunzi, vice presidente uscente della Commissione Urbanistica, Casa e Rifiuti  del Consiglio regionale del Lazio, condotta da chi scrive per la trasmissione Luce Nuova sui Fatti, del collega  Gaetano Alaimo  in onda alle 20,30 di venerdì 13 gennaio su TeleOrte e sui canali social.   Enrico Panunzi ha descritto i successi della regione in ambito della Sanita’  e della medicina territoriale, del trasporto pubblico, delle infrastrutture e opere  del Piano di Ripresa e Resilienza della Tuscia.

Molti gli argomenti approfonditi con il consigliere regionale,  ricandidato alla regione per il PD nel collegio della Tuscia.

In particolare le prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale del Lazio, che si terranno nel prossimo mese di febbraio, con la candidatura per il PD dell’assessore uscente alla Sanita’ Alessio D’Amato.

Abbiamo condotto con il consigliere regionale un bilancio sulla sanita’ regionale, ereditata con un forte deficit e, dopo il commissariamento, il rilancio con nuove assunzioni e l’apertura di Case e Ospedali di Comunità e il potenziamento dell’ospedale di Belcolle, rilanciate verso livelli di qualità all’avanguardia nel panorama regionale e nazionale.

Panunzi ha illustrato gli itinerari di sviluppo  aperti dalla regione in materia di trasporto pubblico locale, con l’acquisto di nuovi mezzi per il COTRAL e gli accordi di programma comun Trenitalia

Un capitolo a parte per le opere  pubbliche infrastrutturali  eseguibili nel Lazio e nella Tuscia rientranti nel  Piano di Ripresa e Resilienza elaborato dalla Regione Lazio, i Fondi Strutturali Europei da impiegare sul territorio per coadiuvare il PNRR, per cui occorre ora una rapida decisione da parte parte del Governo nazionale per aprire al più presto i cantieri.

Dopo la sentenza del TAR del Lazio ( ricorso delle Associazioni ambientaliste e del comune di Tarquinia sul tracciato ipotizzato che attraversava la Valle del Mignone) si profila una probabile imminente esecuzione  di circa sei chilometri “ non contestati”   per  bypassare l’abitato di Monteromano, per poi eseguire successivamente un ulteriore tracciato rispettoso delle peculiarità ambientali del territorio, che traguardi finalmente l’ultimazione della Superstrada Mestre-Ravenna-Orte-Viterbo-Civitavecchia.

Viterbo: complesso dell’Ospedale Grande degli Infermi e Loggia, Palazzo dei Papi e Cattedrale di Viterbo vista dalla Valle di Faul.

Per il recupero del patrimonio edilizio pubblico e  la rivalutazione  a scopo culturale del Polo Culturale di Viterbo,  presso le strutture dell’ex Ospedale Grande degli Infermi (ove verranno ubicate la Sovrintendenza dei Beni Culturali ed Artistici e  molte strutture culturali, museali e archivistiche) d’intesa tra regione e comune di Viterbo,  e della realizzazione di una struttura a servizio  degli studenti  dell’Universita’ della Tuscia presso il complesso  di San Simone (Ex Convento – Monastero – Ospedale di San Simeone e Giuda), oltre al riavvio della realizzazione  dell’Ospedale di comunita’  di Orte ( prossima convenzione tra comune di Orte e ASL Viterbo su terreni e fabbricati da ultimare).

Panunzi e Zingaretti al Convegno di Viterbo del 20 settembre 2021.

Enrico Panunzi ha sviluppato, su nostra sollecitazione i temi dell’incontro “La Regione per Viterbo. Futuro Presente” svoltosi nel 2021 a Viterbo,   nel corso del quale sono stati illustrati i progetti in programma e quelli già finanziati attraverso fondi europei e regionali, insieme alle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Un piano strategico nel quale rientrano interventi di manutenzione stradale in 38 comuni del viterbese, il ripristino del piano viabile di 7 strade provinciali, il completamento della Canepina-Vallerano-Vignanello con la Orte-Civitavecchia, il Ponte di collegamento tra la stazione ferroviaria di Orte e l’area autostradale e interportuale (previsto fin dal Piano Regolatore degli anni ‘70 del ‘900 e recentemente sollecitato dalle varie forze politiche), il   potenziamento ferroviario Orte-Falconara, la Superstrada Orte-Civitavecchia, attraverso il completamento della tratta Monteromano-Tarquinia, il ripristino del collegamento ferroviario tra Orte e il Porto di Civitavecchia, leliminazione dei passaggi a livello nella Stazione di Porta Romana e Porta Fiorentina a Viterbo, la ciclovia tirrenica e la potabilizzazione delle acque contenenti arsenico.

La regione, dialogando con i comuni e le istituzioni territoriali, ha inteso costruire un nuovo modello di sviluppo sostenibile, innovativo, più giusto e inclusivo, per mettere al servizio della comunità le risorse disponibili con interventi puntuali. I progetti  interessano molti Comuni della provincia di Viterbo ma sono destinati a produrre effetti anche al di fuori della Tuscia, perché partono dal potenziamento dei collegamenti di questa provincia, non solo con la Capitale ma con il Sistema Paese. Un programma di azioni e interventi destinato a migliorare la vita dei cittadini e delle imprese che vivono e operano sul territorio offrendo nuove prospettive di sviluppo commerciale e turistico.

La  scelta della Regione è a favore di una programmazione unitaria e integrata: si parte dai progetti e dalle idee e intorno ad essi vengono definiti gli stanziamenti usando in un’ottica integrata i fondi regionali, nazionali ed europei. Le grandi scelte vanno infatti calate nelle realtà locali e incanalate attraverso gli strumenti normativi e finanziari disponibili. È un programma anche per il governo regionale dei prossimi anni  e insieme un obiettivo che la Regione Lazio, dando seguito alle azioni programmate nel periodo 2014-2020 e in coerenza da una parte con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dall’altra con gli orientamenti formulati dall’Unione Europea, intende perseguire anche nel prossimo ciclo di programmazione 2021-2027”.

Di seguito lelenco dei progetti a suo tempo inseriti nel PNRR e nel finanziamento dei Fondi Europei di Coesione Sociale:

FINANZIAMENTO DGR 157 – SR 312 CASTRENSE: Interventi di manutenzione straordinaria per il rifacimento del piano viabile ammalorato in tratti saltuari, dal km 0+000 al km 38+900 e rifacimento della segnaletica stradale orizzontale e verticale

FINANZIAMENTO DGR 490/20 – SP 11 UMBRO – LAZIALE (EX SR 675): Ripristino del piano viabile in tratti saltuari dal km 0+000 al km 6+150

FINANZIAMENTO DGR 157 – SP 3 TARQUINESE: Interventi di manutenzione straordinaria per il rifacimento del piano viabile ammalorato in tratti saltuari, dal km 0+000 al km 4+536 e rifacimento della segnaletica stradale orizzontale e verticale

CICLOVIA TIRRENICA: parte di un più ampio progetto nazionale per avalorizzare i circuiti ciclabili

FINANZIAMENTO FSC 14-20: Superstrada Orte – Civitavecchia Tratta Monteromano – Tarquinia

RIPRISTINO DI UN COLLEGAMENTO FERROVIARIO tra il Porto di Civitavecchia ed Orte

FINANZIAMENTO DGR 157: SP 151 ORTANA: Ripristino del piano viabile in tratti saltuari dal km 4+500 al km 30+250

FINANZIAMENTO DGR 420 e DGR 157: Lavori di manutenzione straordinaria su 38 Comuni nel territorio della Provincia di Viterbo – di cui 13 già eseguiti

  1. 232/2016 (FINANZIARIA 2017) – COMUNE DI VITERBO: Eliminazione passaggi a livello Stazione Porta Romana e Porta Fiorentina

FINANZIAMENTO DGR 490/20: SP 02 TUSCANESE Ripristino del piano viabile in tratti saltuari dal km 10+000 al km 21+404

FINANZIAMENTO FSC 2021/2027: Lavori di completamento Canepina – Vallerano – Vignanello con la Orte – Civitavecchia

FINANZIAMENTO FSC 2021/2027: Ponte di Orte (collegamento tra Parcheggio a servizio della stazione ferroviaria con area autostradale e interportuale)

FINANZIAMENTO PNRR: Potenziamento Ferrovia Orte – Falconara

FINANZIAMENTO DGR 490/20: SP 149 NEPESINA Ripristino del piano viabile in tratti saltuari dal km 0+000 al km 22+315

FINANZIAMENTO DGR 490/20: SP 147 CLAUDIA BRACCIANESE Ripristino del piano viabile in tratti saltuari dal km 33+330 al km 53+030

FINANZIAMENTO FSC 2021/2027: Potabilizzazione delle acque contenenti arsenico

Agli interventi sopra elencati si aggiungeranno quelli che saranno finanziati in tutto il Lazio nell’ambito della programmazione 2021-2027, in particolare dell’OP (Obiettivo di Policy) 5 come definito a livello dell’UE (vale a dire, “Un’Europa più vicina ai cittadini”).