NewTuscia – TUSCANIA – L’aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Tuscania, all’esito degli accertamenti scaturiti dai rilievi effettuati a seguito di incidenti stradali verificatisi nel Comune di Tuscania nel mese di dicembre u.s., ha denunciato alla Procura della Repubblica di Viterbo due persone. In entrambe le circostanze è emerso che i conducenti guidavano in stato di alterazione psico-fisica.
In particolare, un operaio 33enne italiano, nelle prime ore del mattino, sulla SP 3 Tarquiniese direzione di marcia Tarquinia, a causa della forte velocità, perdeva il controllo di un’autovettura utilitaria in una curva, finendo contromano in un terrapieno dove, a causa del forte impatto, il veicolo rimaneva distrutto dalle fiamme.

Carabinieri di Narni soccorrono una donna

Il conducente fortunatamente riusciva a mettersi in salvo, uscendo per tempo dall’abitacolo e riportava una prognosi di giorni 30, per lesioni agli arti superiori. Gli esami tossicologici cui veniva sottoposto in ospedale davano evidenza dell’assunzione di cannabinoidi, conseguentemente la patente di guida ritirata e il conducente veniva denunciato. La carcassa del veicolo veniva avviata alla rottamazione.
Una 41enne italiana, nella prima serata, alla guida di autovettura di proprietà, tamponava violentemente un’autovettura in sosta, erroneamente creduta in movimento, all’interno della quale si trovavano due persone. Le lesioni, riportate da tutti e tre i soggetti coinvolti nell’incidente, erano fortunatamente lievi, ma l’esame alcolemico, cui la conducente veniva sottoposta nell’immediatezza dei fatti con etilometro, evidenziavano un tasso di 2,3 g/l, valori oltre 4 volte superiori al consentito. Per questo motivo scattava il ritiro della patente ed il sequestro amministrativo del veicolo.