NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, ritorna ad Acquapendente una delle manifestazioni tradizionali di maggior rilievo della città: il Carnevale Aquesiano. Domenica 12, domenica 19 e martedì 21 febbraio 2023 sono le date in cui il centro si riempirà di nuovo con i colori, le musiche e i sapori di una festa in grado di riunire tutta la comunità e di attirare inoltre numerosi visitatori.

A partire dalle ore 15.30 in Piazza Girolamo Fabrizio ci saranno sfilate di gruppi mascherati, musica e balli no stop e un concorso in maschera aperto a tutti. Spazio anche alla gastronomia: nelle stesse giornate, infatti, è previsto il ritorno della Sagra della Fregnaccia, a cura della Pro Loco di Acquapendente, giunta alla quarantaquattresima edizione. Il programma completo delle iniziative sarà diffuso nei prossimi giorni.

Il Comune è da tempo all’opera per organizzare il Carnevale nei minimi dettagli e già sabato 21 gennaio, alle ore 18.00 presso la Biblioteca comunale in Via Cantorrivo, sarà inaugurata la mostra “Evviva il Carnevale!“, che prende il nome da una delle canzoni della tradizione carnascialesca locale. Realizzata con il contributo della Regione Lazio, l’esposizione si snoda in un percorso tra immagini e realizzazioni di cartapesta per riscoprire la magia dello storico Carnevale di Acquapendente. La kermesse aquesiana, infatti, è un fenomeno sociale e culturale le cui origini risalgono al Cinquecento ed è uno dei carnevali più antichi e importanti della Tuscia.

L’amministrazione comunale ringrazia inoltre per la preziosa collaborazione il Consiglio dei giovani e gli artisti della cartapesta per l’impegno nel riscoprire e trasmettere questa tradizione.