NewTuscia – VITERBO – Tutti gli eventi culturali nella Tuscia dal 12 al 15 gennaio 2023.
GIOVEDì 12 GENNAIO
❓ VITERBO – “INCANTO – LO SPETTACOLO DEI SOGNI”
INCANTO è un viaggio nel sogno di Cristian, un bambino di 10 anni che da grande vuole diventare una stella del mondo del Circo e del Varietà. Al suo fianco: Illusionisti, Acrobati dell’aria, Clowns e Giocolieri che lo aiuteranno a scoprire la sua vocazione e a trovare la strada per realizzare finalmente il suo sogno.
Uno spettacolo di un’ora e mezza coinvolgente, pieno di Magie, di esilaranti gag, di volteggi e di salti mortali, ma anche di atmosfere emozionanti e momenti di riflessione, che ci ricordano quanto sia importante per ognuno di noi, inseguire i propri sogni, a qualsiasi età e a qualunque costo.
📍 Area Eventi, Via San Lazzaro
⏲ Ore 17.30
📱Per info: 3881054405
📧 www.circoincanto.com
VENERDì 13 GENNAIO 
❓ VITERBO – “INCANTO – LO SPETTACOLO DEI SOGNI”
INCANTO è un viaggio nel sogno di Cristian, un bambino di 10 anni che da grande vuole diventare una stella del mondo del Circo e del Varietà. Al suo fianco: Illusionisti, Acrobati dell’aria, Clowns e Giocolieri che lo aiuteranno a scoprire la sua vocazione e a trovare la strada per realizzare finalmente il suo sogno.
Uno spettacolo di un’ora e mezza coinvolgente, pieno di Magie, di esilaranti gag, di volteggi e di salti mortali, ma anche di atmosfere emozionanti e momenti di riflessione, che ci ricordano quanto sia importante per ognuno di noi, inseguire i propri sogni, a qualsiasi età e a qualunque costo.
📍 Area Eventi, Via San Lazzaro
⏲ Ore 16.00 e Ore 18.30
📱Per info: 3881054405
📧 www.circoincanto.com❓ VITORCHIANO – TRA I MONUMENTI DI PIETRA 
Nel corso dei millenni gli uomini hanno saputo trarre il meglio dai giganteschi massi erratici scagliati dal vulcano Vicano. Esploriamo e pendici settentrionali dei Cimini, scoprendo come l’arte e l’ingegno li ha trasformati. Un muro megalitico sulla vetta del monte cimino, circondato dalla faggeta vetusta con gli alberi più alti d’europa, il sasso naticherello che già Plinio il vecchio ha descritto come meraviglia della natura… questo è solo quello che ci aspetta il primo giorno. Tra i boschi scopriamo poi un’antica piramide misteriosa, case scavate nella roccia, chiesine abbandonate e rigogliose cascate. Non mancherà l’arte, con il Sacro Bosco di Bomarzo – il parco dei mostri – dove Vicino Orsini fece realizzare un parco che sapesse descrivere il mondo intero agli occhi dei pochi illuminati che potevano leggere la simbologia perduta delle sculture.
Ve 13: Forest Bathing nella Horrida Silva Ciminia
4 km
Percorso ad anello fino alla faggeta vetusta Patrimonio Unesco del Monte Cimino e il suo sito preistorico megalitico. Fino al Sasso Naticarello descritto anche da Plinio il Vecchio. Discesa a Soriano nel Cimino e passeggiata per il borgo .
📍 Vitorchiano
📱Per info: 379.1227725
📧 info@viedeicanti.it – https://www.viedeicanti.it/…/tra-i-monumenti-di-pietra/…

SABATO 14 GENNAIO
❓ VITERBO – “INCANTO – LO SPETTACOLO DEI SOGNI”
INCANTO è un viaggio nel sogno di Cristian, un bambino di 10 anni che da grande vuole diventare una stella del mondo del Circo e del Varietà. Al suo fianco: Illusionisti, Acrobati dell’aria, Clowns e Giocolieri che lo aiuteranno a scoprire la sua vocazione e a trovare la strada per realizzare finalmente il suo sogno.
Uno spettacolo di un’ora e mezza coinvolgente, pieno di Magie, di esilaranti gag, di volteggi e di salti mortali, ma anche di atmosfere emozionanti e momenti di riflessione, che ci ricordano quanto sia importante per ognuno di noi, inseguire i propri sogni, a qualsiasi età e a qualunque costo.
📍 Area Eventi, Via San Lazzaro
⏲ Ore 16.00 e Ore 18.30
📱 Per info: 3881054405
📧 www.circoincanto.com❓ VITERBO – INCONTRI A PALAZZO PAPALE
Il Cersal presenta la conferenza dello scultore Fiorenzo Mascagna, già docente di teoria e psicologia del colore e della forma sul tema: “Il rosso e il blu e l’oro. E la storia del colore nel medioevo”, l’introduzione sarà dell’esimio filosofo prof. Aurelio Rizzacasa.
📍 Sala conferenze dell’Archivio Diocesano a Palazzo dei Papi
⏲ Ore 16.30
📱 Per info: 0761325584
📧 cedidoviterbo@gmail.com
🎫 Ingresso libero

❓ VITERBO – STEFANO FRESI IN “PIERINO E IL LUPO”
L’Accademia degli S.Vitati presenta “Stefano Fresi in Pierino e il Lupo”.
Lo spettacolo musicale vedrà l’attore Stefano Fresi impegnato per la prima volta nell’esecuzione della famosa fiaba musicale.
📍 ​Museo Nazionale Etrusco di Rocca Albornoz – Viterbo
⏲ Ore 11.00
📧 Si CONSIGLIA la prenotazione alla seguente email: accademia.deglisvitati@gmail.com
🎫 Ingresso a € 10,00 fino a esaurimento posti.

❓ VITERBO – CONCERTO DEL TRIO “PIANISTE ALL’OPERA”
Dopo le festività natalizie la XVIII Stagione concertistica dell’Università della Tuscia riprende con un concerto molto originale e coinvolgente. Sarà tenuto, infatti, dal Trio “Pianiste all’Opera”, costituito da  Rosella Masciarelli, Michela De Amicis e Erika Vicari (pianoforte a sei mani), regolarmente invitato ad esibirsi per importanti Festival e Istituzioni musicali e ha tenuto oltre 500 concerti in Italia e all’estero in sedi prestigiose.
Il Trio propone un programma dal titolo “Sentimenti, intrighi e passioni”. Fantasie e Divertimenti di Giusto Dacci (Parma, 1840-1915) e di Angelo Panzini (Lodi, 1820-Milano, 1886) dedicato a musiche di Giuseppe Verdi (Le Roncole, 1813-Milano, 1901). In particolare saranno eseguite la Fantasia brillante su Rigoletto e le Fantasie sulle Opere: Ernani, I Lombardi alla prima crociata, Luisa Miller, Il Trovatore, Nabucco, La Traviata.
Questo concerto e gli altri della Stagione, disponibili in “forma raccolta all’interno” della Playlist “XVIII Stagione Concertistica” nel canale YouTube di Ateneo potranno essere seguiti, gratuitamente, in diretta streaming oppure in differita utilizzando il seguente link: https://bit.ly/stag_concertistica
📍 Auditorium di Santa Maria in Gradi – Via Sabotino, 20 – Viterbo
⏲ Ore 17.00
📱 Per info: Francesco Della Rosa 0761357937 – 3487931782
📧 delrosa@unitus.it
🎫 Intero: 10,00 €. Ridotto: 5,00 € (per personale non docente e docente delle Università, Studenti delle Università, dei Conservatori e delle Scuole Secondarie). La biglietteria è aperta dalle ore 15.00.

❓ CAPRANICA – CONFERENZA “LA RINASCITA DI HATRA IN IRAQ”
Conferenza di Giulia Barella. Il recupero dopo l’occupazione dell’Isis
Dal 2014 al 2017, l’antica città di Hatra, patrimonio dell’Unesco, è stata occupata dalle truppe dell’Isis che ne hanno fatto un campo di addestramento dei suoi combattenti, saccheggiandola e devastandone la sua bellezza fino ad allora preservata.
Dopo la liberazione, Hatra è da tre anni oggetto di un importante recupero da parte di un gruppo di esperti (archeologi, restauratori, architetti) grazie ad un progetto internazionale che vede la collaborazione di ISMEO – Associazione Internazionale di Studi per il Mediterraneo e l’Oriente, lo State Board of Antiquities and Heritage Iracheno, l’Università di Padova e l’Università di Siena. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione ALIPH (Alleanza Internazionale per la Protezione del Patrimonio nelle aree in conflitto – Ginevra).
A Capranica si terrà una conferenza sul tema: “La rinascita di Hatra in Iraq: la città del dio Sole torna a splendere dopo gli anni bui dell’occupazione dell’Isis.”
L’evento culturale fa parte del ciclo di conferenze per la stagione 2022-2023 voluto dal Centro di Studi Storici e Archeologici con sede in Capranica.
Giulia Barella ha preso parte al progetto nel febbraio 2022, quando sono stati portati a termine una serie di importanti interventi di recupero e conservazione, ed il sito è stato riconsegnato alla comunità locale.
📍 Sala “Kimairah” in via Romana 62 – Capranica (VT)
⏲ Ore 17.00
📱 Per info: Carlo Maria D’Orazi 329 5720034
🎫 Ingresso libero

❓ CIVITA CASTELLANA – CIVITAFESTIVAL WINTER
L’ANGELI RIBBELLI di e con Massimo Verdastro,dai “sonetti biblici” di Giuseppe Gioachino Belli alla poesia di Trilussa con la partecipazione di Giovanni Canale alle percussioni musiche a cura di Francesca Della Monica, luci di Marcello D’Agostino, suono di Marco Ortolani, collaborazione artistica di Riccardo Liberati, produzione La Fabbrica dell’Attore – teatro Vascello in collaborazione con la compagnia Massimo Verdastro
📍 Auditorium Istituto Francescano
⏲ Ore 21.00
📧 info@civitafestival.it
🎫 Ingresso libero

❓ ISCHIA DI CASTRO – CON PERCORSI ETRUSCHI AGLI EREMI RUPESTRI LUNGO IL FIUME FIORA 
Una giornata giornata a contatto con la natura più selvaggia, nel luogo dove Lazio e Toscana si fondono: una passeggiata circondata dai boschi, dal verde, accompagnata dal costante canto dell’acqua, in punta di piedi lungo il fiume sacro degli Etruschi, nel silenzio dell’ inverno. Un ambiente fluviale naturale straordinariamente conservato, che ormai è difficile trovare.
I romitori della valle del Fiora sono luoghi nascosti, ricchi di fascino e misticismo, dove il tempo sembra essersi fermato e le opere dell’uomo si armonizzano con la bellezza selvaggia della natura.
Le ripide pareti di tufo che circondano il fiume Fiora e l’Olpeta nascondono infatti degli eremi scavati nel Medioevo, accessibili solo a chi sa come trovarli…
Accompagnati da una guida esperta che saprà rivelare la magia di questi luoghi.
📍 Appuntamento in loc. Ponte San Pietro, Ischia di Castro 
⏲ Ore 10.00
📱 Per info: 320.3149587 – 327.4570748 (Percorsi Etruschi)
📧 info@percorsietruschi.it
⚠️ Escursione facile, abbigliamento sportivo

❓ MONTEFIASCONE – PRESENTAZIONE LIBRO “IL CAVALIERE ERRANTE”
Presentazione del libro di Mario Boffo, ambasciatore d’Italia a Riad (2013 – 2016), socio “Omnia Tuscia”.
Dialogherà con l’autore:
Enrico Cesarini
Radiologo – Presidente “Omnia Tuscia”.
Al termine della presentazione verrà offerta una degustazione di oli dell’Azienda Agricola A1980 e del Frantoio Presciuttini.
📍 Hotel Italia – Piazzale Roma 9, Montefiascone (VT)
⏲ Ore 16.30
📧 www.omniatuscia.it

❓ SUTRI – VISITA GUIDATA DELL’ANTICHISSIMA CITTA’ DI SUTRI, LA PORTA D’ETRURIA
Sabato 14 gennaio torniamo a Sutri, in quella che nell’antichità era considerata la “porta dell’Etruria”, baluardo etrusco contro l’avanzata romana e importante luogo di passaggio di merci e pellegrini fino al Medioevo ed oltre, quando la città divenne primo nucleo dei possedimenti dello Stato delle Chiesa.Una cittadina ricca di storia, importante tappa della via Cassia che fu denominata Francigena nel Medioevo per essere stato asse viario dei pellegrini alla volta di Roma e della Terra Santa, che vedevano in Sutri un’importante meta prima di giungere alla Città di Pietro.
Adiacente alla Via Cassia, visiteremo una delle monumentali e ben conservate necropoli di epoca etrusco-romana, con diverse tipologie di tombe, da quella a camera tipica etrusca, alle nicchie per le urne cinerarie.
📍 Appuntamento davanti all’Anfiteatro Romano in via Cassia, SP82
⏲ Ore 9.45
📱 Per info: 333.4912669
📧 www.annaritaproperzi.it – annaritaproperzi@gmail.com – https://t.me/lepasseggiatediannarita
🎫 10€ a persona per la visita guidata, 8€ per l’ingresso all’Anfiteatro e al Mitreo che si ridurrà a 6€ se il nostro gruppo raggiungerà il numero di 20 persone
⚠️Si consiglia scarpe e abbigliamento comodo. Percorso facile all’interno della zona archeologica e della città. Durata 3 ore circa.❓ VETRALLA – LETTURE PER FAMIGLIE E BAMBINI
Una coperta di storie: venite a scaldarvi dal freddo inverno con una serie di letture!
Letture per famiglie e bambini da 3 a 6 anni a cura dei volontari Nati per Leggere di Vetralla.

📍 Biblioteca Comunale – via Brugiotti 41, Vetralla (VT)
⏲ Ore 16.00
📱 Per info: 0761 461272 – 347 0988613 – gradita la prenotazione
📧 biblioteca@comune.vetralla.vt.it
🎫 Partecipazione gratuita

❓ VITORCHIANO – TRA I MONUMENTI DI PIETRA 
Nel corso dei millenni gli uomini hanno saputo trarre il meglio dai giganteschi massi erratici scagliati dal vulcano Vicano. Esploriamo e pendici settentrionali dei Cimini, scoprendo come l’arte e l’ingegno li ha trasformati. Un muro megalitico sulla vetta del monte cimino, circondato dalla faggeta vetusta con gli alberi più alti d’europa, il sasso naticherello che già Plinio il vecchio ha descritto come meraviglia della natura… questo è solo quello che ci aspetta il primo giorno. Tra i boschi scopriamo poi un’antica piramide misteriosa, case scavate nella roccia, chiesine abbandonate e rigogliose cascate. Non mancherà l’arte, con il Sacro Bosco di Bomarzo – il parco dei mostri – dove Vicino Orsini fece realizzare un parco che sapesse descrivere il mondo intero agli occhi dei pochi illuminati che potevano leggere la simbologia perduta delle sculture.
Sa 14: Vitorchiano e il suo Moai
15 km
Camminiamo verso l’insediamento rupestre di Corviano e alle cascate del Martelluzzo. Anello, 15 km.
📍 Vitorchiano
📱Per info: 379.1227725
📧 info@viedeicanti.it – https://www.viedeicanti.it/…/tra-i-monumenti-di-pietra/…

❓ VULCI – VISITA AL PARCO ARCHEOLOGICO
La porta e le mura di cinta bastano a darci la misura della grandezza di questo centro che non ha mai smesso di vivere sino all’epoca medievale: le necropoli etrusche con alcuni esempi di tombe monumentali, la strada romana con i basoli, la ricchissima domus del criptoportico, il mitreo, i resti del Tempio grande ed il porto sul Fiora, ci introducono nella vita di una delle più importanti città-stato etrusca.
Il parco naturalistico archeologico di Vulci comprende i resti della città etrusca e di quella romana ed è una delle poche aree archeologiche in cui si può cogliere nella sua interezza l’articolazione di un centro antico con la città al centro, le necropoli intorno e i santuari lungo le strade urbane ed extraurbane. Alle straordinarie testimonianze dell’antica città si affiancano infatti paesaggi ancora capaci di emanare il fascino che ammaliò i primi esploratori dell’Ottocento.
Nel verde intenso di boschi e radure scenderemo fino al fiume in località Pellicone, uno dei suoi tratti più belli dove, con una splendida cascata, si apre una piscina naturale. All’interno di percorsi protetti si attraversano estese zone a pascolo, ancora popolate dalla vacca maremmana e da cavalli bradi.
Visiteremo anche i reperti più importanti ritrovati nel sito ed oggi conservati nel bellissimo castello con il ponte sul fiume Fiora.
📍 Parcheggio del castello dell’ Abbadia di Vulci
⏲ Ore 10.00
📱 Per info e prenotazioni: Sabrina 3395718135
📧  info@anticopresente.it – www.anticopresente.it
🎫 €25,00 comprensivi di polizza professionale RC attiva che includono:
– €15,00 di visita guidata
– €6,00 euro il per il biglietto d’ingresso al Parco Archeologico  (sotto i 15 partecipanti il biglietto costa  € 10,00).
– € 4,00 il biglietto di ingresso al museo e  al castello (facoltativo)
I bambini non pagano la visita guidata ma solo l’ingresso. Le famiglie (max 2 adulti+ 3 under 13 anni) pagano €20,00
⚠️ Abbigliamento sportivo, scarpe con fondo antiscivolo, repellente per insetti, cappello, acqua, pranzo al sacco che consumeremo al laghetto.

DOMENICA 15 GENNAIO 
❓ VITERBO – “INCANTO – LO SPETTACOLO DEI SOGNI”
INCANTO è un viaggio nel sogno di Cristian, un bambino di 10 anni che da grande vuole diventare una stella del mondo del Circo e del Varietà. Al suo fianco: Illusionisti, Acrobati dell’aria, Clowns e Giocolieri che lo aiuteranno a scoprire la sua vocazione e a trovare la strada per realizzare finalmente il suo sogno.
Uno spettacolo di un’ora e mezza coinvolgente, pieno di Magie, di esilaranti gag, di volteggi e di salti mortali, ma anche di atmosfere emozionanti e momenti di riflessione, che ci ricordano quanto sia importante per ognuno di noi, inseguire i propri sogni, a qualsiasi età e a qualunque costo.
📍 Area Eventi, Via San Lazzaro
⏲ Ore 16.00 e Ore 18.30
📱 Per info: 3881054405
📧 www.circoincanto.com❓ VITERBO – NON PENSARE…BALLA!
NON PENSARE, BALLA!
STAGE DI DANZA AFRICANA A VITERBO.
L’incontro sara’ condotto da Ilaria Nobili, danzatrice,insegnante e coreografa e accompagnato dalla musica dal vivo di Mbeba e Toni.
Il lab ha lo scopo di avvicinare i partecipanti alla profonda interazione ed al piacere che esiste tra movimento, musica e creatività.
Si inizierà con il riscaldamento,
Si conosceranno e sperimenteranno passi e movimenti legati alla vita quotidiana in africa, con lo scopo di metterli in sequenza, per creare coreografie, rispettando il dialogo con musica, ritmo e tamburi.
Stretching e rilassamento di corpo e mente, concluderanno L’incontro .
La danza afro, con il suo ritmo coinvolgente, apporta numerosi benefici sia al fisico che alla mente.
✓ Permette di sperimentare contemporaneamente l’espressione totale del corpo: spalle, busto, bacino, braccia, gambe, testa… ogni parte si lascerà trasportare dal ritmo dei tamburi che contribuiranno a
✓scarica tensioni e stress.
✓Rappresenta un ottimo mezzo per bruciare calorie e tenere allenato il corpo.
✓È ideale per chi vuole tenersi in forma e tonificare i muscoli.
✓ È un modo divertente per rimodellare il fisico, danzando…
Il corso è aperto a tutti, anche ai principianti.
Completerà la coreografia, lo studio di un breve canto.
📍 Spazio Aperto – Via Garbini, 53
⏲ Ore 10.00
📱 Per info e prenotazioni: Ilaria 3441059316

❓ ACQUAPENDENTE – STAGIONE TEATRALE 2022-2023 TEATRO BONI: “RITA LEVI MONTALCINI”
UAO spettacoli
RITA LEVI MONTALCINI
Un genio con lo zucchero filato in testa
di Valentina Olla e Sabrina Pellegrino
con VALENTINA OLLA E MARCO D’ANGELO
Regia Sabrina Pellegrino
Una scrittrice sta scrivendo uno spettacolo su Rita Levi Montalcini e l’impresa diventa quasi impossibile: nulla sembra essere abbastanza intelligente, le parole diventano banali di fronte alla grandezza di una mente così elevata e ad una personalità così straordinaria. Una giovane donna ebrea che riesce a superare le assurdità delle leggi razziali, le atrocità della guerra, la discriminazione di genere: Rita Levi Montalcini è riuscita a vincere tutte queste sfide attraverso un secolo di incredibile storia personale. L’autrice inizia così un percorso di fantasia a ritroso nel tempo nella vita della scienziata dall’anima ”imprendibile”, entrando con l’immaginazione nei panni della madre, della sorella e di Rita stessa da ragazza. La vita ed i pensieri dell’autrice cominciano un po’ per volta ad intrecciarsi con quelli della scienziata, a volte in sintonia, a volte agli opposti, in un monologo surreale a più voci, nel quale intervengono un giornalista impertinente. Dagli inizi del ‘900 italiano, all’epilogo di una straordinaria esistenza, passando attraverso il Nobel.
durata 70 minuti
📍 Teatro Boni, Piazza della Costituente n°9
⏲ Ore 17.30
📱 Per info: 0763 733174 –  Cell. 334 1615504
📧 info@teatroboni.it
🎫 Biglietti acquistabili sulla piattaforma Vivaticket: https://www.vivaticket.com/it/Ticket/rita-levi-montalcini/193835

❓ BARBARANO ROMANO – AVVVENTURA TRA I CANYON DEGLI ETRUSCHI
Tra i borghi di Barbarano Romano e Blera si sviluppa uno degli itinerari più incredibili dal punto di vista naturalistico, e storico, del Parco Regionale Marturanum.
Il percorso si snoda prima attraverso un sentiero amazzonico lungo il corso del torrente Biedano dove sarà possibile ammirare i resti di alcune mole e una parte di vie cave, successivamente andremo alla scoperta di una delle maggiori necropoli della Tuscia per varietà e ricchezza di tipi sepolcrali, quella di San Giuliano.
Canyon, caverne, finte porte, pareti di tufo scavate, antiche sepolture nascoste dalla vegetazione lussureggiante, una chiesa del XII sec il tutto immerso in una delle Forre più belle e selvagge del Lazio, questo ci aspetta in questo itinerario che non ha niente da invidiare ai più noti set cinematografici di Indiana Jones.
⏲ Ore 9.30
📱 Per info: 3498637633
⚠️ È necessario il tesseramento all’asd.
Cosa portare:
– scarpe da trekking
– acqua per se è proprio cane
– snack
– un cambio da tenere in auto
– felpa
– asciugamano
– gel disinfettante.

❓ TRA BOMARZO E CHIA – UNA GIORNATA CON PASOLINI
Una giornata in ricordo di Pier Paolo Pasolini, in un bellissimo percorso ad anello che passerà per uno dei “sassi” talvolta chiamati “del predicatore” (più noto come “piramide etrusca”), due mulini con delle bellissime cascate, la necropoli di Santa Cecilia, il borgo e la Torre di Chia. Giornata tra escursione, e racconti sul poeta, con le sue idee, le sue opere, le sue battaglie…
📍 Appuntamento a Bomarzo (VT) (il luogo esatto verrà comunicato privatamente al momento dell’iscrizione)
⏲ Ore 9.00
📱 Per info e prenotazioni: Compilare il modulo di iscrizione https://www.camminesploratori.com/modulo-escursioni/ in tutte le sue parti, individuando questa escursione nel menu con l’identificativo evento “15-01-2023 Bomarzo Pasolini” entro le ore 18,00 del giorno precedente l’escursione; il modulo è idoneo per 1 adulto e max 3 minori a carico; non si può prenotare per conto di altri adulti che devono prenotarsi individualmente inserendo i loro dati (basta girare loro il link di questo evento). Invieremo conferma VIA MAIL (controllare la cartella SPAM) ENTRO LE 24 ORE. Per qualunque problema circa le prenotazioni contattare il 3314341365 (Whatsapp: https://wa.me/message/EU2WQGMLIS3WN1 )
🎫 15 euro + 3 euro ingresso cascatelle di Chia (obbligatorio)
6 euro + 3 euro ingresso cascatelle di Chia (obbligatorio – sotto i 12 anni è gratuito) per i ragazzi sotto i 14 anni non compiuti
Accettiamo pagamenti con carta di credito (POS); si può pagare in contanti ma gentilmente portate soldi spicci.
⚠️ Abbigliamento e scarpe da trekking, bastoncini da trekking, abbigliamento antipioggia, lampada frontale con pile di ricambio, pranzo al sacco, zaino, acqua (almeno 1,5 lt a testa), fischietto, piccolo snack e integratori a base di sali minerali. Seguire le disposizioni Anti-Covid previste dalla legge.

❓ BLERA – IL TEMPIO DI DEMETRA E LA PAPPA A KM ZERO IN UN SITO PARTICOLARE A BLERA
Non utilizzeremo gli aggettivi superlativi di cui tanti abbondano, per illustrare quello che vedremo (e mangeremo), organizzato dall’Associazione Strada Dei Sapori e Della Cultura dell’Antica Via Clodia.
Meglio essere sorpresi e, poi, chi viene con noi, sa come ci meravigliamo nel corso delle nostre escursioni.
Andiamo a leggere come funzionerà.
Ci vedremo alle 10.45 di domenica 15 gennaio sulla strada fra Vetralla e Blera. Prima entreremo nel Bosco delle Valli, nel punto in cui questo diventa in pratica una foresta, con i suoi cerri giganteschi e con la singolare chiesetta della Madonna della Folgore. Ci sposteremo quindi sul lato opposto per andare a visitare una delle perle dell’intera Etruria (e per intera intendiamo dall’Emilia alla Campania): il Tempio di Demetra. Lo dovete vedere da vicino. Non ci sono parole per descriverlo.
Bene! Fatto il nostro dovere di archeoavventursionisti, andremo in una chiesa sconsacrata di Blera dove ci verranno ammannite da “Il Puzzle dei Sapori” di Blera le seguenti leccornie a Km zero:
* Bruschette condite con olio novello
* Crostini stracchino e salsiccia
* Tagliere di ricotta fresca locale in miele, marmellate caserecce e affettati vari
* Polenta al sugo di salsicce e costarelle
* Cicoria ripassata in padella
* Dolcetti caserecci ( amaretti, ciambelline e tozzetti)
* Acqua
* Vino locale ( 1 lt ogni 4 pax)
* Caffé
Al solito, il tutto ottemperando ai nostri principi:
Economia Circolare
Educazione Ambientale
Escursionismo Sostenibile
Oltre che …
Eventi avventurosi (eheheh!)
Tipo di Percorso: A/R.
Difficoltà Escursionistica: facile con un tratto scivoloso.
Lunghezza Percorso: .ca 4 KM totali.
Dislivello totale: 80 metri.
Leggere prima dell’escursione, anche quanto sotto, ovvero il regolamento standard: http://www.luigiplos.it/escursioni-del-2020-e-regolamento/
📍 Appuntamento alla strada fra Vetralla e Blera
⏲ Ore 10.45
📱 Per info e prenotazioni: 346 5250421 (telefono, whatsapp o telegram)
📧 luigi.plos@gmail.com
🎫 Il prezzo a persona è di 30 euro (pranzo ed escursione).
⚠️ Equipaggiamento obbligatorio: abbigliamento a strati, scarponcini da trekking non vecchi e che abbiamo dunque la suola scolpita e, se sono nuovi, che siano già stati utilizzati almeno un’altra volta, bastoncini utili, acqua, necessario per la pioggia a scopo scaramantico.

❓ BOLSENA – SULLA VIA FRANCIGENA. TAPPA DA BOLSENA A MONTEFIASCONE
Bolsena è nota come la “Città del Miracolo eucaristico” , e dalla Basilica di Santa Cristina e del miracolo iniziamo il nostro itinerario lungo la Via Francigena.
Tra uliveti e macchie di boscaglia il percorso si allontana da Bolsena, con continui saliscendi e panorami mozzafiato del lago. Attraverseremo Parco Turona con due piccole e splendide cascate al suo interno. Emozionante la vista a 360° che si gode all’arrivo a Montefiascone dalla Torre del Pellegrino.
👁️‍🗨️ COSA VEDREMO
▪️ Scorci Mozzafiato del lago di Bolsena con le sue isole Martana e Bisentina
▪️ Cascate all’interno del Parco Turona
▪️Il basolato Romano dell’Antica Cassia lungo la via Francigena
📍 Piazza Santa Cristina, vicino la basilica di Santa Cristina
⏲ Ore 9.30
📱 Per info e prenotazioni: 3280166513 Prenotazione OBBLIGATORIA ad Elisa Guida Ambientale Escursionistica entro le 18:00 del giorno prima.
🎫 Adulti: 15 euro a persona. Ragazzi da 10 a 13 anni: ridotto 7 euro a persona. La quota comprende servizio guida, assicurazione RCT, fattura.
Pagamento anticipato al seguente conto corrente intestato ad Achilli Elisa
IBAN: IT68O3608105138294810294820
⚠️ Obbligatorie scarpe da trekking. Si consigliano, almeno un litro e mezzo d’acqua, giacca da pioggia, uno snack, pranzo al sacco bastoncini da trekking. I cani sono ammessi ma al guinzaglio.

❓ BOMARZO – AVVENTUROSA TRAVERSATA DA BOMARZO A CHIA. CAGNEMORA, PIRAMIDE ETRUSCA, S. CECILIA, …
In una delle zone del viterbese diventata di gran moda dopo la (ri)scoperta della cosiddetta piramide etrusca (un grande masso precipitato dall’alto, magnificamente lavorato dall’uomo) andremo a goderci le tante meraviglie naturalistiche, storiche ed archeologiche che rendono unico questo territorio, dal bosco fatato di Cagnemora con i suoi altari etruschi ed il colombario unico nel suo genere, alla necropoli medievale di S. Cecilia per finire ad attraversare in modo sorprendente il torrente posto sotto la pasoliniana torre di Chia per raggiungere l’abitato omonimo. Eh sì, vedremo anche la piramide etrusca!
Difficoltà E+ km 14 circa Dislv. 350m circa. Percorso in traversata
📍 Appuntamento a Bomarzo, il punto preciso verrà fornito in fase di scrizione
⏲ Ore 8.45
📱 Per info e prenotazioni: Guida: Giancarlo Mariotti Bianchi 331.1742849 (preferibilmente whatsapp)
🎫Escursione 15 € – Tessera Nomos Trek 2023 in corso di validità. Per i non tesserati inviare comunicazione via tel/sms etc. con i propri dati (nome, cognome, luogo, data di nascita e codice fiscale) entro le 14 del giorno precedente l’escursione.
⚠️Si consigliano: scarponcini da trekking con suola antiscivolo (obbligatori); consigliati i bastoncini telescopici; acqua a sufficienza (almeno 1,l); giacca antipioggia/vento e pranzo al sacco!

❓ CAPRAROLA – SPETTACOLO “SPOSERÒ BIAGIO ANTONACCI”
Come può una donna sopravvivere alla violenza domestica? La musica, i romanzi a lieto fine, un matrimonio immaginario sono l’ancora di salvezza di una casalinga “comune”. Con ironia, semplicità e schiettezza a volte disarmante, la donna ripercorre la storia della sua vita, rintanata in casa, alla ricerca di una colpa che non esiste. Un’ora di vita affannata, tra le mansioni domestiche e pensieri sul passato, nel disperato tentativo di giustificare il suo adorato Barbablù.
NOTE DI REGIALa violenza di genere viene trattata attraverso il racconto di una donna normale: gli affetti, il compagno, le aspirazioni, i sogni infranti e quelli mai sfumati. Vitale e generosa, la donna racconta la storia della propria vita e la agisce; una vita spezzata da un uomo, come capita ogni giorno nell’indifferenza generale.
Il sogno di sposare il cantante amatissimo è il pretesto per trattare un tema tragicamente sotto gli occhi di tutti, ben lontano dall’essere risolto; solo alla fine capiremo dov’è, a chi sta parlando e perché. Uno spettacolo per riflettere: non può essere normale che una donna venga uccisa, molestata, o
costretta a subire qualsiasi forma di violenza da uomini indegni di essere chiamati tali.
Vinicio Marchioni
📍 Teatro Don Paolo Stefani, Via Giuseppe Cristofori – Caprarola
⏲ Ore 17.00
📱 Per info: whatsapp 3489001525
📧 teatrostefanicaprarola@gmail.com
🎫 Intero platea euro 15 ridotto euro 12
Intero galleria euro 12 ridotto euro 10
* più diritti di prevendita
⚠️ Prevendite su ciaotickets.it e presso l’edicola Chiossi di via Filippo Nicolai 11 (0761647813) a Caprarola
La biglietteria del Teatro Don Paolo Stefani apre mezz’ora prima dell’evento.

❓ CARBOGNANO – TEATRO BIANCONI STAGIONE TEATRALE 2022/2023: “IL PIACERE DELL’ATTESA”
IL PIACERE DELL’ATTESA
di Michele La Ginestra
Regia Nicola Pistoia
Dopo essere stata riposta nel cassetto forzato della pandemia, vede finalmente luce la nuova commedia di Michele La Ginestra, come sempre divertente, garbata ed emozionante. Giacomo è un giardiniere che vive in un suo regno magico, quello del suo vivaio: il tempo gli viene dettato dalla natura, per lui l’attesa non è sinonimo di frenesia, ma semplicemente fa parte del ciclo biologico. Parla con le piante, canta con loro, ha la possibilità, durante la sua attività manuale, di riflettere sul senso delle cose… un privilegiato. Nel suo mondo piomba all’improvviso Camilla, 40 anni, donna in carriera, sempre al lavoro, anche quando potrebbe essere in pausa. Infine c’è Gianluca, assistente di Giacomo, che a sua volta vive la sua vita cadenzata dai “tempi della routine” impostagli dalla madre. I tre universi si incontrano, si scontrano, si confrontano, fino ad arrivare ad una soluzione finale, che può sembrare anacronistica. Una riflessione sul “passare del tempo” e sull’importanza del confronto con gli altri, che vuole spingere, tra una risata ed un sorriso, a riconsiderare le “priorità” della nostra vita.
📍 Teatro Bianconi, Via Fontanavecchia n°12
⏲ Ore 17.00
📱 Per info: 340.1045098 (Sabato dalle 10.00 alle ore 13.00, Whatsapp disponibile 24h)
📧 biglietteria@teatrobianconi.it
⚠️ I biglietti prenotati, ma non ritirati mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo, saranno rimessi in vendita

❓ CIVITA DI BAGNOREGIO – ESCURSIONE
Escursione ai calanchi di Civita, raggiungendo la zona “ponticelli” dalla località San Martino.
📍 Partenza da Valle Faul
⏲ Ore 9.00
📱 Per info: 3392716872 (Luciano) – 3288417497
📧 www.archeotuscia.com – archeotuscia@gmail.com

❓ ORIOLO ROMANO – IN CAMMINO VERSO L’EREMO DI MONTEVIRGINIO
L’attuale abitato di Oriolo Romano, affiancato dall’antica Via Clodia, conserva un passato e origini a dir poco incredibili, quasi invisibile all’occhio del visitatore disattento e custodito in una sorta di gelosia inconscia da parte di quegli abitanti che ancora oggi ne respirano l’anima.
La realizzazione del Palazzo e la fondazione del borgo nel territorio di Oriolo, allora incolto e spopolato, risale alla metà del XVI e si deve a Giorgio III Santacroce, che, per formazione culturale vicino agli ideali umanistici, vuole la realizzazione di ciò che oggi rappresenta un raro modello di impianto urbanistico “a misura d’uomo” con il sapiente rapporto tra spazi e volumi, che segue anche la norma leonardesca. L’impostazione dell’intero complesso rispecchia la progettazione rinascimentale della città ideale: l’orientamento dell’impianto, i rapporti dimensionali degli edifici in base alla scala gerarchica dei coloni e del signore che vi abitava ecc .
Nella seconda fase della pianificazione e sviluppo urbanistico, gli Altieri incaricano gli architetti Giuseppe Barbieri e Carlo Fontana di dare lustro al centro da poco acquistato dagli Orsini. Allo schema urbanistico tardo rinascimentale del Santacroce viene inserito uno di tipo manieristico che integra nuovi assi che scaturiscono da due triangoli scontrati con vertice e centro la piazza. Il primo triangolo prevede i viali delle Olmate con vertici la Chiesa e convento sant’Antonio da Padova e Piazza Siena (Carlo Fontana); il secondo triangolo interessa il borgo con la chiesa di S. Rocco e la via Clodia. Lo schema urbanistico così modificato assume la forma definitiva della costellazione di Orione.
📍 Oriolo Romano di fronte a Palazzo Altieri
⏲ Ore 10.00
📱 Per info e prenotazioni: Sabrina 3395718135
📧  info@anticopresente.it – www.anticopresente.it
🎫 €15,00 comprensivi di polizza professionale RC attiva
⚠️ Abbigliamento sportivo, scarpe da trekking, acqua, cappello e pranzo al sacco.

❓ RONCIGLIONE – SULLA VIA FRANCIGENA. TAPPA DA BOLSENA A MONTEFIASCONE
Il lago di Vico è una conca craterica circondata da boschi e monti.
Tra questi il monte Fogliano custodisce una splendida faggeta che anche d’inverno regala atmosfere d’incanto per gli alberi maestosi, il silenzio e i sentieri immersi nella nebbia.
Oltre al magico bosco che circonda il Lago di Vico saremo sorpresi da un insolito eremo rupestre.
E’ l’eremo di San Girolamo, un antico romitorio rupestre ancora oggi luogo di culto, interamente ricavato nella roccia tufacea con le sembianze di una casetta da fiaba.
Il percorso ad anello
Partiremo dai piedi del monte Fogliano e attraverseremo la splendida faggeta depressa, così chiamata per l’inusuale presenza a una quota inferiore a 1000 metri, fino a giungere alla cima di 965 metri.
Attraverseremo il bosco per giungere al fatato eremo di San Girolamo.
Alla fine dell’escursione ci sposteremo sulle sponde del lago per il pranzo al sacco e per ammirare la vista di un magico cono vulcanico, il monte di Venere, che emerge dalla valle del lago di Vico, e di tutta la conca craterica circostante.
📍 Appuntamento a Ronciglione, zona Casaletto
⏲ Ore 9.30
📱 Per info e prenotazioni: Messaggio whatsapp indicare nome, cognome, n° tessera Federtrek dei partecipanti. AEV Stefania Giannetti 338 176 1786 – AAEV Roberto Tolazzi 329 831 3870
🎫Contributo associativo di partecipazione all’escursione 10 €
Evento riservato ai soci in regola con il tesseramento (tessera Federtrek 15 € ove non presente, durata 365 gg dalla sottoscrizione).
Per la sottoscrizione o rinnovo della tessera scarica il modulo al seguente link: https://www.noitrek.it/tesseramento/
⚠️ Obbligatorio l’utilizzo di scarpe da trekking. Zaino adatto al trasporto del necessario per la giornata; abbigliamento adatto ad una escursione e alla permanenza in montagna o in natura e di tutto quanto il partecipante ritenga aver bisogno. Necessario un capo impermeabile da indossare all’occorrenza come strato più esterno protettivo. Consigliati 1 litro d’acqua e bastoncini telescopici. Qualora gli accompagnatori giudicassero non adeguato l’equipaggiamento posseduto dall’escursionista potranno optare per non accettarne la partecipazione all’attività.

❓ TUSCANIA – TUSCANIA TRA ETRUSCHI E RINASCIMENTO: IL MUSEO ARCHEOLOGICO E LA CHIESA DI S. MARIA DEL RIPOSO 
La visita guidata di sabato 14 gennaio sarà dedicata alla scoperta del Museo archeologico Nazionale, e al complesso Rinascimentale dell’ex Convento di San Francesco, con il pregevole chiostro e gli affreschi del XVII secolo che narrano gli episodi della vita di San Francesco. Dopo il Museo visiteremo l’adiacente chiesa di Santa Maria del Riposo splendido esempio di architettura rinascimentale che conserva all’interno alcuni capolavori pittorici del 1500: le tele di Giovan Battista Volponi detto Scalabrino da Pistoia, l’opera di Gerolamo Siciolante da Sermoneta e la splendida tavoletta del Pastura inserita nella grande pala dell’altare maggiore, essa stessa un capolavoro di maestri del 1500.Il nostro percorso continuerà nel rinascimentale Terziere di Poggio Fiorentino che rappresenta un elegante esempio di urbanistica rinascimentale.
📍 Appuntamento davanti al Museo Archeologico in Largo Mario Moretti n.1
⏲ Ore 15.00
📱 Per info: 333.4912669
📧 www.annaritaproperzi.it – annaritaproperzi@gmail.com – https://t.me/lepasseggiatediannarita
🎫 10€ (che comprende la visita guidata del museo archeologico, Chiesa di S.Maria del Riposo e terziere di Poggio Fiorentino); l’ingresso al Museo Archeologico Nazionale è gratuito
⚠️Si consiglia scarpe e abbigliamento comodo. La visita sarà effettuata anche in caso di pioggia perché si svolge prevalentemente in ambienti interni

❓ VITORCHIANO – TRA I MONUMENTI DI PIETRA 
Nel corso dei millenni gli uomini hanno saputo trarre il meglio dai giganteschi massi erratici scagliati dal vulcano Vicano. Esploriamo e pendici settentrionali dei Cimini, scoprendo come l’arte e l’ingegno li ha trasformati. Un muro megalitico sulla vetta del monte cimino, circondato dalla faggeta vetusta con gli alberi più alti d’europa, il sasso naticherello che già Plinio il vecchio ha descritto come meraviglia della natura… questo è solo quello che ci aspetta il primo giorno. Tra i boschi scopriamo poi un’antica piramide misteriosa, case scavate nella roccia, chiesine abbandonate e rigogliose cascate. Non mancherà l’arte, con il Sacro Bosco di Bomarzo – il parco dei mostri – dove Vicino Orsini fece realizzare un parco che sapesse descrivere il mondo intero agli occhi dei pochi illuminati che potevano leggere la simbologia perduta delle sculture.
Do 15: Luoghi incantati
10 km
Trekking alla piramide etrusca di Bomarzo, Santa Cecilia, Cascate di Pasolini. Visita guidata al Sacro Bosco di Bomarzo.
📍 Vitorchiano
📱Per info: 379.1227725
📧 info@viedeicanti.it – https://www.viedeicanti.it/…/tra-i-monumenti-di-pietra/…