NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Se il rientro dalle vacanze di Natale si era aperto con proteste da parte di genitori e studenti dell’istituto Colasanti di Civita Castellana per un guasto alla caldaia che aveva tenuto 19 classi al freddo, la rapidità dell’intervento che ha permesso il riavvio dei termosifoni ha fatto parlate altrettanto. E in positivo.

L’amministrazione provinciale di Viterbo, in veste di proprietaria della struttura, è stata subito sollecitata dalla preside Angela De Angelis.

A due giorni di distanza, in tempi record, i tecnici della provincia sono intervenuti istallando un generatore di calore già dalla tarda mattinata di ieri permettendo agli alunni, che nel frattempo si erano riuniti a far lezione in aula magna e nei laboratori il cui riscaldamento non era stato interessato dal guasto, di tornare ai propri posti.

Inoltre, ad aprile, grazie ai fondi del Pnrr verrà rifatta per intero la centrale del Colasanti.