NewTuscia – VITERBO – Appuntamenti da non perdere nel week end dell’Epifania con tante piacevoli sorprese per “Natale a Tuscia in Bio“, la manifestazione in programma nel corso delle festività natalizie in piazza dei Caduti a Viterbo. Come di consueto oltre trenta tra produttori biologici della Tuscia e artigiani ecosostenibili esporranno e racconteranno i loro prodotti nelle giornate di giovedì 5, venerdì 6 e sabato 7 gennaio.

“Dopo gli acquisti natalizi da portare a tavola e i regali da mettere sotto l’albero – spiegano gli organizzatori di Tuscia in Bio – è arrivato il momento di pensare un po’ a se stessi regalandosi del buon cibo e originali creazioni artigianali. Non c’è quindi niente di meglio che una gradevole passeggiata nell’area mercatale che è anche un luogo dove incontrarsi e fare due chiacchiere in compagnia della buona musica e assaporando una bevanda calda, mentre i bambini si dilettano nei laboratori della ludoteca”.

Molto ricco per questa occasione il programma di animazione e musica rivolto a tutte le età. Si parte giovedì 5 gennaio alle ore 16.30 con il concerto di Andrea Seki e Biagio Accardi – ZEFIR, fusione di musica popolare celtica e mediterranea utilizzando strumenti storici originali. Più che uno spettacolo sarà proposto un rito collettivo che vuole aprire il sipario su una nuova consapevolezza, che pensa al canto come una formula magica che comunica su altri piani ed altri canali, allo stesso modo dei canti sciamanici dei guaritori di tutte le culture tradizionali.

Venerdì 6 gennaio, a partire dalle ore 16.30, “I MistiCanti” proporranno canti, danze e incanti di Umbria, Lazio e Toscana, con alcune digressioni nella musica tradizionale del Sud Italia e qualche scorcio sulla world music. Un concerto suonato quasi del tutto in acustico, che guarda con rispetto alla tradizione, arricchita della carica ritmica e dell’impatto di una street band. Alla stessa ora nello spazio dedicato ai più piccoli si terrà il Laboratorio per bambini “Il Giocatolaio” promosso da Arci Solidarietà Viterbo.

Infine sabato 7 gennaio, alle ore 11.30 laboratorio gastronomico con “Il fieno di Canepina“, a cura della Pro Loco di Canepina, e al termine pranzo sociale. Alle ore 16,00 incontro sull’educazione dei bambini con Sara Sassara, responsabile della Scuola Waldorf Steiner dell’Ass. Turan. Dalle ore 17 c’è “Hop Hop“, spettacolo di circo di strada di e con Simone Romanò dell’Ass. “il Circo Verde”-“Teverina Buskers” promosso da Arci Solidarietà Viterbo.