NewTuscia – VITERBO – Il prossimo venerdì 6 Gennaio chiuderanno le iniziative realizzate nel Complesso Monumentale di Santa Maria della Quercia insieme a Don Massimiliano Balsi, Parroco e Rettore della Basilica. Dalle 17 alle 19  la seconda ed ultima rappresentazione del Presepe Vivente nel Chiostro con l’arrivo dei Re Magi..e della Befana che distribuirà dolci a tutti i bambini.

Il Presepe Vivente nel Chiostro grande coperto del Santuario più imponente ed importante della nostra provincia, è un viaggio in un tempo che non c’è più, tra antichi mestieri e gesti ancestrali ormai purtroppo quasi completamente perduti. Organizzare il presepe vivente significa credere nelle nostre radici cristiane, nei nostri valori, nel senso di appartenenza ad una comunità; significa farsi guidare come i Re Magi da una luce che guarda oltre, che guarda lontano, che vuole lasciare ai bambini di ieri il profumo dei ricordi dell’infanzia e della giovinezza, e a quelli di oggi la voglia di continuare le nostre tradizioni.  Le oltre 1500 presenze dello scorso 26 dicembre sono in tal senso un bel segnale, sono la risposta più bella al nostro impegno, al nostro amore per questa città. Dal Censimento all’Osteria, dal fabbro al ceramista, dai pastori ai fornai, il Presepe Vivente nel Chiostro è la suggestiva rappresentazione di un piccolo grande mondo antico, che vive grazie ai sorrisi e all’entusiasmo delle decine di volontari. Venticinque quadri viventi, allestiti in ogni minimo particolari, che si snodano lungo gli oltre 800 mq di un luogo suggestivo ed unico, illuminato dalla luce calda di centinaia di fiaccole. Per noi infatti questo presepe vivente ha un immenso valore aggiunto…il luogo in cui siamo…il capolavoro del Rinascimento a Viterbo, un vero e proprio pezzo di Firenze a Viterbo. Ricordiamo inoltre che il 6 Gennaio sarà anche l’ultimo giorno per ammirare la mostra dei 100 Presepi nel Chiostro della Cisterna. Vi aspettiamo per respirare e vivere un’esperienza davvero bella e per chiudere insieme queste festività natalizie!