NewTuscia – VITERBO – Natale e Capodanno sono appena passati, ma gli eventi della condotta Slow Food Viterbo e Tuscia continuano, il 5 e 6 gennaio con gli ultimi due appuntamenti. Si inizia il 5 gennaio con temi importanti e cari all’Associazione e dalla forte valenza etica: sensibilizzare a recuperare le eccedenze alimentari e insegnare a ridurre gli sprechi. Perché sprechiamo ancora troppo cibo e questo accede soprattutto nelle festività, quando ci si riunisce a tavola tra amici e parenti. Le dispense che si riempiono di dolci delle feste, per non parlare dei frigoriferi. Uno spreco non solo di risorse alimentari, ma anche energetiche ed idriche impiegate per produrre il cibo. Scelte inconsapevoli che finiscono per danneggiare l’ambiente, oltre che arrecare danno al nostro bilancio familiare.

L’Italia in Europa si colloca al sesto posto come tra la più sprecone, sono, infatti, circa 120 chilogrammi pro capite i rifiuti vegetali e animali persi. Bisogna lavorare proprio su una maggiore consapevolezza nelle scelte. Ebbene nel laboratorio del gusto previsto il 5 gennaio dalle 16.00 alle 19.00 i cuochi dell’alleanza Maurizio Grani e Vittoria Tassoni, ci aiuteranno a scoprire e realizzare delle gustose ricette antispreco. Durante lo showcooking sarà possibile imparare nuove formule per riutilizzare il cotechino, il lesso, e le lenticchie, il panettone, così come per altre pietanze avanzate durante questi giorni di lauti pasti. Immancabili, come è già accaduto nei laboratori enogastronomici di dicembre, gli abbinamenti dei piatti con i vini dell’aziende del territorio; sarà con noi, in questa occasione, Azienda Podere Grecchi. Le degustazioni dei vini saranno a cura della Fisar Viterbo e condotti dal sommelier Enrico Zamboni. Ad aprire il laboratorio del gusto i giovani, gli alunni dell’Istituto di Istruzione Superiore Vincenzo Cardarelli di Tarquinia che ci parleranno di economia circolare e ci guideranno alle buone pratiche antispreco. L’evento si svolgerà, come di consueto, presso l’ex Chiesa degli Almadiani a Viterbo, in piazza Martiri d’Ungheria e sarà del tutto gratuito, come tutta la programmazione voluta dalla Camera di Commercio di Rieti e Viterbo e realizzata insieme alle professionalità Slow Food, in queste festività. Saranno presenti anche altri produttori di Aziende, eccellenze del territorio. Per il giorno della Befana, tornerà la cuoca dell’alleanza Vittoria Tassoni con un laboratorio di educazione alimentare pensato per i bambini. Si andrà a realizzare il 6 gennaio una gustosa scopetta per la vecchina più famosa al mondo. Provare per credere. Il laboratorio si svolgerà su due turni dalle 16.00 alle 17.00 e dalle 17.15 alle 18.15, sempre all’interno della Chiesa degli Almadiani.

Per maggiori informazioni

https://www.rivt.camcom.it/it/

https://www.facebook.com/slowfoodviterboetuscia/