NewTuscia – TARQUINIA –  Secondo appuntamento con il presepe vivente di Tarquinia. Il 2 gennaio, dalle 17, dopo il successo di pubblico della prima rappresentazione, il borgo medievale della chiesa di Santa Maria in Castello si trasformerà nuovamente nell’antica Betlemme, pronto ad accogliere in modo ancora più suggestivo i visitatori dall’ingresso dell’imponente torrione di “Matilde di Canossa”, con la sua resecata.
“Siamo soddisfatti per la grande affluenza di visitatori della prima giornata – fanno sapere dall’associazione Presepe vivente Tarquinia -. Ci apprestiamo a vivere la rievocazione di lunedì, per poi andare verso il gran finale del 6 gennaio, con l’arrivo dei re magi”. All’uscita della rievocazione sarà presente una navetta che effettuerà un servizio di trasporto per la Barriera San Giusto e il parcheggio di via delle Rose, all’incrocio con via Aurelia Vecchia.
Le casse per la vendita dei biglietti, posizionate a piazza Cavour e in via Umberto I all’altezza di palazzo Bruschi Falgari, saranno aperte dalle 15 alle 18. Per rimanere aggiornati sull’evento è possibile seguire la pagina Facebook “Presepe vivente Tarquinia” o l’account Instagram “Presepe_vivente_tarquinia”.