NewTuscia – VELLETRI – Tristemente noto alle cronache, l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, avvenuto nella notte fra il 5 e 6 settembre 2020 a Colleferro, è uno degli episodi più cruenti e feroci degli ultimi anni. Per gli esecutori Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggi sembra ora profilarsi un processo bis. La Procura di Velletri ha concluso difatti le indagini preliminari sull’aggressione a un amico di Willy e inviato quattro avvisi di garanzia. Perché in quella terribile notte, oltre all’omicidio di Duarte, venne picchiato anche Samuele Cenciarelli, caro amico della vittima.

Interrogato dai Carabinieri, Samuele ha confessato di aver provato a difendere Willy: “La violenza dei colpi subiti da me e Willy era inaudita”, disse. “Ho riportato varie escoriazioni sulle braccia e lamento un forte dolore sulla mandibola e trachea, dove sono stato colpito da calci e pugni”, aggiunse. La Procura di Velletri ha quindi ritenuto opportuno aprire un fascicolo autonomo ipotizzando il reato di lesioni personali aggravate dai futili motivi. Il magistrato ha quindi inviato gli avvisi di garanzia a Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, recapitati  ai primi tre nelle carceri di Viterbo, Rebibbia e Civitavecchia e a Belleggia a casa, essendo l’unico che si trova ai domiciliari.