NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Il laboratorio di restauro del Museo Civico Diocesano di Acquapendente diretto da Roberta Sugaroni con staff in cui si è messa in evidenza nella tecnica di restauro Alessandra Gnoato ha riportato al suo antico splendore due tele provenienti dalla Chiesa di San Paolo Converso a Cellere sul Rigo: “lo Sposalizio della Vergine “ e “La presentazione di Gesù al tempio”” databili entrambe al XVIII secolo ma di autore ignoto.

Il progetto nasce dalla decisione della Diocesi Montepulciano-Chiusi-Pienza di scegliere come partner preferito quanto creato dal Direttore della struttura Andrea Alessi di concerto con il Comune di Acquapendente. Fondamentale il ruolo svolto a livelli di logistica dalla Cooperativa Ape Regina. La presentazione dei risultati ottenuti a tutti gli interessati avverrà durante giornata tematica. Tre le operazioni portate avanti: 1) Intervento strutturale (foderatura a colla pasta e lo strip lining, stiratura delle tele per l’appianamento delle deformità della superficie, rimontaggio e tensionamento dei dipinti su nuovi telai; 2) Rimozione delle velinature protettive (pittura localizzata della pellicola pittorica, rifinitura ed equilibratura); 3) Ritocco pittorico (stuccatura delle lacune e verniciatura per la preparazione al ritocco pittorico)