NewTuscia – CONTIGLIANO -I Carabinieri della Stazione di Contigliano hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Rieti un venticinquenne della Capitale, già noto alle forze di polizia, per furto aggravato continuato ed indebito utilizzo di carte di credito.
I militari, collaborando coi colleghi della Stazione di Rivodutri, hanno dato un nome all’autore di tre furti commessi con la medesima modalità: rompendo il finestrino delle auto parcheggiate in prossimità di esercizi commerciali e rubando le borse lasciate incustodite all’interno delle macchine.
Una volta in possesso delle borse contenenti le carte di credito e le tessere Bancomat delle persone offese, l’uomo ha tentato diversi prelievi fraudolenti.

In un’occasione, entrato in possesso del codice segreto, evidentemente scritto dall’ignara vittima in qualche documento conservato nella borsa, è riuscito ad effettuare prelievi per un importo complessivo di 1.000 euro.
L’immediata visione, da parte dei militari, dei filmati di videosorveglianza delle filiali bancarie dove sono avvenuti i prelievi Bancomat ha consentito di ottenere l’immagine dell’uomo e, in breve tempo, grazie alla conoscenza del territorio e di chi lo abita da parte del personale delle Stazioni Carabinieri, di risalire alla sua identità.
Le indagini proseguiranno nell’intento di restituire all’avente diritto la somma sottrattale con i prelievi fraudolenti.