NewTuscia – TARQUINIA – Riceviamo e pubblichiamo.  “Con Maurizio Leoncelli presidente possiamo dare un nuovo sviluppo all’Università Agraria di Tarquinia”. Le parole sono quelle di Gino Stella, tra i promotori della lista I moderati, che presenta la squadra in vista delle elezioni dell’11 dicembre. “Noi parliamo solo di progetti per il rilancio dell’Ente di via Giuseppe Garibaldi – prosegue Stella -.

È indispensabile riaprire il campeggio, per la creazione di nuovi posti di lavoro. Va valorizzato il patrimonio edilizio dell’Università Agraria, per esempio con una nuova destinazione di uso dei locali al piano terra di palazzo Vipereschi. È imprescindibile creare un ufficio di progettazione per partecipare ai bandi regionali ed europei. Le tante aree pinetate presenti nei terreni gestiti dall’Ente possono essere utilizzate per la fruttuosa raccolta delle pigne. Vogliamo poi portare avanti i progetti per la produzione del latte d’asina e la realizzazione di un mulino. Crediamo che con la coalizione a sostegno della candidatura alla presidenza di Maurizio Leoncelli sia possibile intraprendere un nuovo percorso. Una svolta che dia voce alla forte voglia di cambiamento richiesta a gran voce dalla comunità tarquiniese, di fronte ad amministrazioni che non vogliono dialogare e ascoltare le istanze dei cittadini.

I candidati della lista de I moderati sono Massimiliano Albertini, Marco Amerighi, Massimo Bernabei, Massimiliano Caccetta, Simona Cecchini, Massimo Daveri, Sara Di Giandomenico, Stefania Di Giovanni, Paolo Ferri, Roberto Galati, Lucio Mattioli, Maura Passamonti, Ubaldo Persia, Roberto Ruggeri, Eros Salvi e Alessandro Vitali”.