NewTuscia – VASANELLO – Aggiornato, nella seduta consiliare di lunedì, il Pec Piano di Emergenza Comunale, uno strumento importantissimo per la tutela della cittadinanza nei casi di emergenza o calamità naturali, soprattutto a maggior ragione dopo la tragedia avvenuta ad Ischia.
“Il nostro pensiero e la nostra vicinanza va alle persone che hanno perso familiari, amici e tutti i loro beni – ha aperto la seduta il presidente del consiglio comunale Giuseppe Mancuso.
Agli ischitani vanno le nostre più sentite condoglianze.
L’importanza di un adeguato piano che possa delineare un intervento mirato di risposta all’emergenza è fondamentale e prioritario – ha proseguito.

Il Comune di Vasanello, in tal senso è stato sempre lungimirante, dotandosi, già dal 2017 di questo prezioso documento che riunisce le procedure operative necessarie a fronteggiare una qualsiasi calamità.
Il piano, in particolare, dettaglia gli obiettivi, i tempi, i soggetti e le procedure atte a garantire una risposta all’emergenza che sia tempestiva e coordinata.
Il Pec, in sostanza, ha lo scopo di individuare le strategie di intervento più adeguate rispetto alle peculiarità dell’area interessata.
Fondamentale, in questo ambito, la sinergia con le realtà locali di Protezione Civile, snodo fondamentale per la concreta attuazione delle procedura di emergenza in caso di calamità.”
“Mi preme ringraziare il vice sindaco Francesco Ricci per il lavoro svolto fino oggi e non per ultimi in ordine di importanza, gli uomini e le donne della protezione civile di Vasanello “Wolf Royal Ranger” per la preziosa ed incessante opera di volontariato fornita in ogni tempo, ha aggiunto il sindaco Igino Vestri.
“Ci preme più di ogni altra cosa la tutela dei nostri compaesani e salvaguardia dei nostri territori. Senza voler puntare il dito contro nessuno, dobbiamo essere noi cittadini i primi guardiani del nostro territorio” ha concluso Mancuso.