NewTuscia – ROMA – “Il via libera da parte della Commissione Europea al Piano Strategico Nazionale sulla nuova Politica agricola comune (Pac) 2023 – 2027 premia il grande lavoro svolto dall’Italia verso i settori  agricoli, i giovani, le filiere d’eccellenza come l’olivicoltura e le zone rurali del Paese che potranno contare su un sostegno di oltre 35 miliardi di euro tra contributi Ue e nazionali”. Lo dichiara in una nota il vice presidente della Commissione Ambiente di Forza Italia, Francesco Battistoni.
“L’approvazione della nuova Pac – continua – ha recepito il grande lavoro svolto dal nostro Paese in Europa nel ricalibrare risorse e finanziamenti da dedicare ai nostri comparti, partendo dagli eventi pandemici fino alla crisi energetica e alla guerra che di fatto hanno cambiato le linee di indirizzo e di programma con la quale era stata pensata la Pac nella sua precedente versione”.
“Con la nuova Politica agricola comune – aggiunge Battistoni – raggiungiamo un obiettivo di sistema utile ad unire la sostenibilità economica e sociale con quella ambientale con uno sguardo attento rivolto ai giovani, alle filiere strategiche, al biologico, al settore ittico e alla zootecnia introducendo fra le novità gli Eco-Schemi ambientali che premieranno pratiche agricole ecologiche e sostenibili. Adesso pieno sostegno all’attività del ministro Lollobrigida per calare sui territori queste importanti risorse economiche che renderanno sempre più forte il settore e le filiere”, conclude Battistoni.