NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “La crisi dei trasporti pubblici ha definitivamente raggiunto il capolinea. È evidente che l’intero sistema di trasporto regionale vada profondamente riformato per essere in grado di accompagnare e sostenere le necessità delle nuove modalità di spostamento dei cittadini e di transizione ecologica ormai ineludibili.

Fratelli d’Italia ha nel suo programma un profondo piano di rinnovamento di tutto il sistema di trasporti che non può essere certamente affrontato e risolto con sporadici aumenti di tariffe che non offrono alcuna prospettiva di sviluppo o soluzione a questioni annose e irrisolte ma che piuttosto certificano il fallimento di un’amministrazione regionale che ha pensato solo di fare cassa e non di offrire servizi come è capitato per la Roma-Lido.

Ci chiediamo infatti come possano 50 centesimi risolvere qualcosa che vada oltre le esigenze di bilancio di fine anno. Se i cittadini ci sceglieranno, ci impegneremo a dare vita ad un profondo programma di rinnovamento del trasporto su gomma e ferro e su una tariffazione unica regionale che superi i limiti dell’attuale, che ormai appare totalmente inadeguata” 

Lo dichiara in una nota il consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Antonello Aurigemma.