NewTuscia – VITERBO – Buon lavoro al nuovo presidente del Tribunale di Viterbo Francesco Oddi. Un augurio che questa mattina, in occasione della cerimonia di insediamento, ho rivolto personalmente al dottor Oddi per l’importante ruolo che da oggi ricopre nella nostra città. Una città bellissima e con un grande potenziale, molto del quale ancora inespresso, che sono certa il presidente avrà modo di apprezzare.

Viterbo è anche una città che vuole diventare un presidio di legalità, un modello di dialogo capace di coinvolgere e unire in un patto territoriale le diverse realtà istituzionali, nel rispetto delle diverse competenze. Ogni istituzione ha un proprio ruolo con specifiche competenze, ma tutti noi siamo corresponsabili del risultato a favore dei cittadini e della collettività. Se non c’è responsabilità non c’è comunità. Se non c’è quella presa di coscienza individuale è difficile, anzi, impossibile, la costruzione di un progetto collettivo. Gli uffici giudiziari hanno un ruolo strategico e di grande importanza: il tribunale è certamente il luogo dove i diritti vengono fatti rispettare, ma tutte le istituzioni sono il luogo dove vengono nutriti e stimolati i doveri di cittadinanza.

Oggi il neo presidente ha detto: “Il potere viene esercitato per rendere un servizio alla collettività”: un presupposto davvero molto promettente per un lavoro verso una visione comune della collettività. Un intervento, quello del presidente Oddi, che ha sottolineato più volte il concetto di partecipazione, educazione al rispetto e al senso civico, in serena continuità con la precedente proficua gestione, che farà solo bene a questa nostra città, a chi la abita e a chi la amministra.


Chiara Frontini
Sindaca di Viterbo