Venerdì 2 dicembre nel pomeriggio a Viterbo alla libreria Etruria si presenta il nuovo libro di Gianni Abbate, Ballate sul mondo – Un appuntamento da non perdere

NewTuscia – VITERBO – Il 2 dicembre alle 18,00 presso la Libreria Etruria in Via G. Matteotti, 67 Viterbo, performance/presentazione del libro “Ballate sul mondo” di Gianni Abbate, edito da Davide Ghaleb. Il libro è composto da 75 ballate poetico/teatrali per disegnare un mondo alla fine del mondo. Si tratta di versi concepiti e scritti in buona parte nel corso del secondo lockdown.

“Per far comprenderne il contenuto” – ci dice l’autore e interprete – “Voglio usare uno stralcio dalla prefazione scritta da Antonello Ricci che ne ha ben compreso e messo a fuoco le urgenze: “Un affresco grottesco e feroce del genere umano in tutto il suo decadimento e imbarbarimento. I temi: su tutti e drammaticamente il Tempo. Tempo tiranno: Tempo che corre e tutto-spiana e devasta, che ogni cosa divora, vorace e impietoso.

Tempo che abbiamo sprecato e non tornerà più. Anche a questo giro di giostra della specie, che potrebbe davvero risultare l’ultimo, noi al cospetto del terribile morbo e del cui trauma, ancora una volta, non abbiamo saputo approfittare (non è provocazione, solo buon senso popolare) per volgerci a un silenzio fecondo, alla contemplazione, all’ascolto di una parola essenziale e umanistica, quella poetica, parola-teatro, parola-pensiero, parola sincera… Animale immorale, ottuso-superbo, l’uomo, cui perfino il Tempo, che pure sa esser galantuomo, è giunto infine a negarsi.

Per ritrovarci così, qui, all’ultima spiaggia, all’ultima-estrema Thule: terra di fuoco e ghiaccio, dove il sole non tramonta mai, mentre noi, accovacciati ai piedi di sterminati-immensi cumuli d’immondizie e macerie e veleni non sappiamo neanche più guardarci negli occhi, non sappiamo neanche più donarci una carezza reciproca. Disperati sì, e però mai arresi.

Perché in queste Ballate sul mondo qua e là, sembra ancora covare una speranza residua. Prima che sia davvero troppo tardi, desiderare arrendersi all’innocenza di un Tempo diverso che solo l’abbandono più umile all’amare, all’accogliere, al prendersi cura dell’Altro, del principe che dorme in ognuno di noi, sa dischiudere…”. Alla performance/presentazione, oltre ad Abbate, ci sarà il musicista e compositore Salvo McGraffio, che è riuscito a creare le giuste atmosfere musicali per le ballate, le parole si intrecciano e danzano sulla sua musica, per poi fondersi in un tutt’uno. Partecipazione straordinaria alla serata di Antonello Ricci. Un appuntamento da non mancare. L’ingresso è gratuito. Info 3471103270.