NewTuscia – GALLESE – Classe 1989, Pierpaolo Tamè, l’uomo che ha perso la vita nell’incidente sulla Umbro Laziale nel tardo pomeriggio di ieri, era originario di originario di Alatri in provincia di Frosinone, ma viveva a Gallese.

Pierpaolo Tamè

Dipendente di una ditta di termoidraulica, stava tornando a casa dal lavoro quando un’avaria lo avrebbe fatto fermare e scendere dal furgone che guidava per controllare il guasto. A quel punto sarebbe stato prima travolto dal suo stesso mezzo, tamponato da una vettura sopraggiunta, e scagliato nella corsia opposta, poi investito da un’auto che viaggiava in quel senso di marcia.

Per lui i soccorsi si sono rivelati inutili; ha lasciato moglie e due figlie in tenera età.

La procura di Terni, ha fornito le prime ricostruzioni tramite il procuratore capo Alberto Liguori. “Le indagini sono in corso per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. La drammaticità della notizia impone che il diritto di cronaca venga assistito da fonti ufficiali, anche per chiarire le ragioni dei disagi alla viabilità occorsi. Eventuali iscrizioni nel registro delle notizie di reato saranno valutate all’esito”.

Incidente mortale sulla Umbro Laziale, perde la vita un giovane di Gallese