NewTuscia – CORCHIANO – In questi giorni ho appreso con grande dolore di quanto accaduto il 28 novembre a Corchiano, dove un uomo di 31 anni ha aggredito violentemente e accoltellato un cittadino di 84 anni e successivamente, nella fuga, ha cercato di investire un Carabiniere. Quanto successo è grave e drammatico, ma avrebbe potuto esserlo ancora di più senza il tempestivo e coraggioso intervento dei militari dell’Arma dei Carabinieri. Ancora una volta i militari dell’Arma, che durante l’operazione sono stati diretti dal Comandante Provinciale Colonnello Massimo Friano e coordinati sul territorio dal Maggiore Palmina Lavecchia, hanno dato prova di estrema professionalità e delle proprie capacità operative. A Corchiano sono intervenuti immediatamente, non appena l’allarme è stato lanciato, e la celerità da loro dimostrata ha permesso di fermare e assicurare alla giustizia sia l’aggressore che i suoi tre presunti complici. Il tutto, in un contesto tutt’altro che semplice.

Una doverosa lode e un sincero ringraziamento va dunque ai Carabinieri intervenuti a Corchiano in un contesto operativo estremamente difficile. La velocità del loro intervento e la professionalità con la quale i militari dell’Arma sono riusciti a bloccare l’aggressore e i suoi presunti complici è una garanzia per la sicurezza della collettività, che sa che non verrà mai abbandonata. Allo stesso tempo auguro alla vittima una pronta e piena guarigione ed esprimo vicinanza e solidarietà, mia personale e dell’intera Provincia di Viterbo, a lui e alla sua famiglia. Lo aspettiamo tutti presto.