NewTuscia – MONTEFIASCONE – “Vatican girl”, la docuserie targata Netflix, ha riacceso l’attenzione mediatica sul caso della scomparsa di Emanuela Orlandi. Un’attenzione in realtà mai spenta, perché da quasi 40 anni quello di Emanuela è entrato nell’olimpo dei misteri d’Italia, tanto che oggi qualcuno chiede addirittura una commissione parlamentare di inchiesta sul caso

Depistaggi, servizi segreti, piste internazionali, criminalità organizzata, segreti inconfessabili. Sullo sfondo, l’ombra della Cupola di San Pietro. La scomparsa di Emanuela Orlandi, se non fosse reale, sembrerebbe la trama di un film.

Ne parleremo il 3 dicembre, alle 17.30, a Montefiascone presso la Sala Innocenzo III della Rocca dei Papi, con l’ex magistrato Giancarlo Capaldo, che ha indagato a lungo sul caso giungendo a risultati importanti. Nel presentare il suo romanzo ispirato alla vicenda “La ragazza scomparsa”, Capaldo interloquirà con i giornalisti Gianluca Zanella e Marcello Altamura, ideatori del format d’inchiesta Darkside-storia segreta d’Italia.

L’evento è organizzato dal Comune di Montefiascone e dalla Associazione  Compagnia del Teatro. Introduzione a cura di Renato Trope’, Consigliere delegato alla Cultura per il Comune, e intervento del sindaco di Montefiascone Giulia De Santis.