NewTuscia – VITERBO – Aism, l’Associazione italiana Sclerosi Multipla, festeggia 25 anni di attività nella sala Regia di palazzo dei Priori. Presenti il presidente provinciale di Aism Vito Di Noti, l’assessora alle politiche sociali Patrizia Notaristefano, il consigliere comunale delegato alle forze armate Giancarlo Martinengo e il luogotenente della scuola maresciallo dell’aeronautica militare di Viterbo.

In occasione del quarto di secolo una targa commemorativa che vuole essere un riconoscimento per quanto fatto nell’aiuto delle persone malate di sclerosi multipla e per aver portato nella Tuscia tutta l’esperienza dell’associazione.

L’assessore Notaristefano ha ribadito l’importanza del superamento delle barriere architettoniche: “Grande attenzione alle tematiche che coinvolgono coloro che a vario titolo hanno delle difficoltà oggettive. Un percorso legato alla capillarità, che deve andare incontro alle necessità di spostamento e non solo per i malati, anche per gli anziani.”

Le fa eco Di Noti, sottolineando come anche per l’associazione Aism l’abbattimento delle barriere architettoniche sia uno dei principali obiettivi. “Se da un lato stiamo portando avanti un progetto per l’abbattimento delle barriere architettoniche iniziando dal museo della diocesi al Colle, grazie ad un’analisi approfondita abbiamo visto che le persone vanno supportate soprattutto nei punti più lontani della provincia: stiamo cercando di fare un programma di capillarità partendo dalla provincia di Viterbo, passando per i distretti sociosanitari. Punteremo per esempio alla consegna dei farmaci, o a quella dei beni di prima necessità”.