NewTuscia – VITERBO – Per martedì 6 dicembre il Club per l’UNESCO Viterbo Tuscia e la casa editrice Annulli Editori organizzano l’evento “A pranzo insieme per la cultura – Con e per la Compagnia delle lavandaie della Tuscia” presso il ristorante “La Pineta” di Marta.

Ad un prezzo speciale di 30 euro sarà possibile partecipare a uno stimolante momento di convivialità con autori, artisti, lettori e persone interessate alla cultura, degustare un intrigante menu a base di pesce di lago e insieme contribuire ad uno dei progetti di maggior successo dell’associazione.

Per adesioni (entro il 3 dicembre) si può contattare:

Giuseppe  Annulli    3703193235

Sandra  Bordini       3937927154

Simonetta Chiaretti 3403502525

Luciano  Dottarelli   3463175175

Il Club per l’UNESCO Viterbo Tuscia è nato nel 2012 per iniziativa di un gruppo di cittadini, esponenti del mondo della cultura, professionisti ed operatori nel campo della formazione che, condividendo gli ideali di pace e dialogo interculturale dell’Organizzazione per l’Educazione, la Scienza e la Cultura delle Nazioni Unite (UNESCO), hanno inteso promuoverli e realizzarli a livello locale attraverso la costituzione di un’associazione aderente alla Federazione Italiana Club e Centri UNESCO (FICLU).

La Compagnia delle lavandaie della Tuscia, che si prepara a festeggiare nel 2023 i suoi dieci anni di vita, è nata come una vera e propria “compagnia instabile”. Il gruppo è costituito da un nucleo di donne che hanno conservato l’uso e l’arte di lavare i panni nelle acque del lavatoio pubblico di Bolsena e da altre (di tutta la Tuscia) che hanno aderito con entusiasmo all’idea di recuperare e valorizzare un’esperienza tradizionale di lavoro e di socializzazione. Le “Lavate-Cantate” – le originali esibizioni del gruppo – trovano nei lavatoi il loro scenario naturale in cui la gioia, l’orgoglio di esibire la propria maestrìa, l’improvvisazione teatrale e canora, la fantasia e lo scherzo, coinvolgono ogni volta il pubblico in una vera e propria festa dell’acqua.

La casa editrice Annulli Editori, fondata nel 2005 nella Tuscia Viterbese ha l’ambizione di rappresentare la propria terra e l’obiettivo di divulgarne la storia, le bellezze e la cultura. Il suo orizzonte dichiarato è quello di un soggetto culturale dalle radici forti, ma non chiuso e «identitario», che sia sempre in grado di aprirsi ad altri popoli e altre terre.