NewTuscia – TERNI – Incidente mortale nel tardo pomeriggio sul raccordo Terni-Orte all’altezza del km 11,400, nei pressi dello svincolo della superstrada E45; la vittima sarebbe un uomo di 33 anni originario di Gallese a bordo di un un furgone di una ditta di impianti che procedeva in direzione Orte.

Secondo le prime, drammatiche, ricostruzioni, l’uomo avrebbe fermato il proprio mezzo in seguito ad un’avaria sul tratto di strada in cui, intorno alle 15.00, una fila di macchine aspettava la rimozione di un camion che si era ribaltato nei pressi di uno scambio di carreggiata per lavori.

Travolto dal proprio furgone impattato da un’altra vettura nel momento in cui stava scendendo dal mezzo per controllarne il guasto, il 33enne sarebbe stato sbalzato sulla corsia opposta, al di là del cordolo che separa i sensi di marcia, per poi essere travolto da un nuovo veicolo che stava sopraggiungendo.

A causa delle gravi lesioni riportate, i soccorsi, seppure arrivati alacremente, non sono riusciti a salvarlo. Altre due persone sembrerebbero essere rimaste ferite, ma, anche se sono state trasportate all’ospedale Santa Maria di Terni per accertamenti, le loro condizioni non sarebbero gravi.

Il traffico al momento è bloccato. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono presenti le squadre Anas, che in sinergia con la polizia stradale di Terni e i vigili del fuoco, stanno gestendo il traffico e provvedendo a rimuovere i mezzi dalla carreggiata nel più breve tempo possibile.

Sarà procura della Repubblica di Terni a gestire le indagini per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente mortale.

 

Incidente sulla Umbro Laziale, la vittima è un giovane impiantista