NewTuscia – FERENTINO – “ Si é tenuta stamane la Commissione consiliare Ambiente nell’aula consiliare del Comune di Ferentino, relativamente alla richiesta di apertura degli impianti di trattamento rifiuti, di cui 1 su Ferentino, sul quale e’ prevista la conferenza di servizi autorizzatoria nella giornata di domani. Presenti in seno alla commissione, i consiglieri Maurizio Berretta proponente del tavolo, Anna Paola Celardi, Mariano Pennacchia e Angelo Picchi, oltre alla presenza del Vice Sindaco delegato all’ambiente Antonio Scaccia del Comune di Frosinone, l’Assessore all’Ambiente Fabrizio Marrocco ed il consigliere comunale Enzo Moriconi entrambi del Comune di Morolo.

E’ stato esaminato il contesto territoriale dei 4 impianti in itinere, ossia quelli ricadenti nei comuni di Ferentino, Frosinone, Patrica ed Anagni,  collocati tra le piu’ inquinate zone d’Italia, la Valle del sacco, alcuni caratterizzati dalla perimetrazione SIN, per i quali non Vi e’ una valutazione complessiva di emissione in rispetto al Piano dell’Aria, diversi impianti sono collocati nel raggio di nemmeno 500 metri da abitazioni residenziali, ed anche scuole, in alcuni casi la vicinanza a fiumi e torrenti, li colloca all’interno dei relativi vincoli fluviali, con il rischio di compromissione idrogeologico, inoltre sono da valutare anche i contrasti normativi con il Ptr, per le attivita’ dichiarate. Da un fabbisogno di 36000 ton circa annue per tutte il territorio provinciale, la portata dei 4 impianti supera le ben oltre 300 mila ton.

La discussione principale si e’ incentrata sull’impianto di Ferentino, che prevede una portata di oltre 77 mila ton. annue, stante l’urgenza derivante dall’imminente iter procedurale in corso.

E’ bene ricordare che sullo stesso, i Consigli comunali di Ferentino su proposta presentata da Maurizio Berretta, e quello di Morolo su proposta di Enzo Moriconi, si erano espressi in modo unanime contrari all’insediamento rimarcardo le criticita’ appena evidenziate.

La commissione si e’ chiusa rimarcando la contrarieta’ gia’ espressa dai 2 Consigli comunali, linea condivisa da tutti i presenti, dando ampio mandato agli uffici competenti di mantenere la posizione gia’ assunta, unica eccezione contraria e fuori dal coro, il consigliere Angelo Picchi, il quale si e’ posto in modo contrario a tutti i partecipanti del tavolo.

Si e’ deciso poi di riaggiornare il tavolo sulle altre realta’ territoriali.

Il consigliere comunale Maurizio Berretta intende palesare la propria soddisfazione sull’azione politica intrapresa, ma ritiene che sia opportuno non abbassare l’attenzione su queste tematiche, che troppo spesso, nel disinteresse generale trovano fertilita’.”

Maurizio Berretta