NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo da Fdi Viterbo la seguente nota relativa al bando di Natale.

Apprendiamo dalla stampa della decisione della giunta Frontini di procedere all’assegnazione delle risorse in avanzo dall’avviso Natale 22 Cultura ad alcuni progetti giudicati in prima battuta come non aventi i requisiti minimi previsti dalla commissione chiamata a giudicarli.

Riteniamo davvero singolare perciò che la giunta, utilizzando criteri ignoti, abbia di fatto assegnato risorse che sarebbero dovute essere distribuite attraverso il bando di Natale, con una deliberazione di cui vorremmo conoscere maggiori dettagli: quali sono gli eventuali profili di legittimità e soprattutto le motivazioni che la supportano.

Quegli stessi soldi, avrebbero, a nostro avviso, potuto essere destinati a promuovere la città in vista del Natale che si preannuncia particolarmente povero di eventi ed attrazioni.

Per farlo sarebbe bastato volerlo, invece di pensare a salvaguardare un assessore che brilla per assenza, per incapacità di programmazione e per una gestione della cosa pubblica che definire dilettantesca è poco.

Nulla, ovviamente, contro gli operatori culturali che svolgono da anni e con passione il loro lavoro e che meriterebbero un altro trattamento e ben altre risorse a disposizione e non meritano, soprattutto, di essere esposti in questo modo dopo la fatica e l’impegno che mettono nella loro attività.

Gruppo consiliare FdI Viterbo