NewTuscia – RIETI – La Stazione Carabinieri di Configni rappresenta l’avamposto di legalità del piccolo paese sabino di 581 abitanti, che, posto su un crinale del Monte Cosce a m. 549 s.l.m., segna il confine del Lazio con l’Umbria.

La Stazione dell’Arma è presente a Configni fin dal 1900 e, dal 1999, è intitolata alla memoria del V. Brig. Agostino MORELLI, cl. 1892, nato proprio a Configni, Medaglia d’Argento al Valor Militare alla memoria per gli atti di eroismo compiuti nel 1915 sul fronte del Carso.

Attualmente la Stazione è comandata dal Luogotenente Raffaele VANNINI, coadiuvato dal Maresciallo Capo Sievan GUNNELLA e dai Carabinieri Sergio AGOSTINI e Salvatore TREPICCIONE.

La Stazione ha un territorio prevalentemente montuoso/collinare, attraversato dalla S.R. 313 Ternana, che arriva al Comune umbro di Stroncone.

I militari, oltre a curare la prossimità ai cittadini, effettuano un’attenta e incessante attività preventiva che, nel mese di aprile 2021, nel pieno della pandemia causata dal COVID-19, aveva permesso di identificare e deferire all’Autorità Giudiziaria e a quella Amministrativa 13 giovani, provenienti da altre regioni, intenzionati a dar vita ad un rave-party nei boschi del piccolo comune sabino.