Educare  sensibilizzare, dare attenzione alle donne per prevenire la violenza.  I ragazzi del Servizio Civile cureranno la proiezione del film “ La sposa bambina”

Stefano Stefanini

NewTuscia – ORTE – Il 25 novembre è la giornata simbolo della difesa delle donne vittime di violenze, soprusi, discriminazioni e abusi.

Il Circolo AUSER i ragazzi del Servizio Civile e la Biblioteca Comunale, in  collaborazione con il Comune di Orte intendono sensibilizzare i cittadini ed  essere  in prima linea sui temi sociali e testimoniando  la vicinanza a tutte le donne, per dire basta ad ogni violenza.

Venerdì 25 novembre alle ore 17, presso la Biblioteca Comunale di Palazzo di Vetro “ Sabatino Mele” di Orte Scalo verrà celebrata la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne con un incontro dibattito a cui parteciperanno esponenti dell’associazionismo  femminile, oltre agli alunni dell’istituto scolastico.

I ragazzi del Servizio Civile cureranno la proiezione del film “ La sposa bambina” di Khadija Al-Salami.

Gli organizzatori  colgono  l’ occasione per ricordare il numero nazionale antiviolenza 1522, uno strumento di aiuto alle donne vittime di violenza, mentre viene ribadito in tal senso l’impegno dell’amministrazione che vede la presenza in consiglio comunale di 4 donne, con 3 assessore e la vice sindaco.

Ricordiamo che ad Orte e stato istituito lo scorso anno ed e’ a disposizione della cittadinanza lo Sportello di ascolto contro la violenza, nell’ambito del Progetto Istrice, approntato dal Comune di Orte che ha inaugurato  significativamente l’ 8 marzo 2021,   lo SPORTELLO, che offre ascolto, informazione ed aiuto alle donne, ai minori, alle persone in difficoltà socio-economiche e  a chiunque sia vittima di violenza e abusi.

Il progetto è realizzato con il contributo del Dipartimento per le Politiche della Famiglia, Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Lo spazio dedicato allo sportello è stato individuato dallamministrazione comunale in via G.Matteotti 16, dove è stato adattato un apposito locale; lo sportello è curato e gestito dallassociazione Sulla Strada OdV” mediante personale specializzato.

Un ambiente quindi che possa essere visto come davvero sicuro da chi ha subito maltrattamenti e che possa fungere da punto di riferimento per tutto il territorio ortano, anche in collaborazione con l’Ufficio Servizi Sociali del Comune, che può indirizzare verso la struttura dedicata.

Presso lo Sportello sono a disposizione gratuitamente i seguenti servizi: punto di ascolto, supporto psicologico, consulenza legale, orientamento al lavoro, orientamento ai servizi, sostegno alimentare, consulenze sanitarie, mediatore culturale. Lo sportello e’ attrezzato con importanti attività collaterali, come il laboratorio sartoriale, il laboratorio giardino sensoriale, percorsi dì inclusione e integrazione per minori e loro famiglie, il servizio dì mediazione culturale e  varie attività ludicrous educative per minori.

Nella presentazione dell’iniziativa l’assessore comunale ai Servizi Sociali, Ida Mariastella Fuselli ha ricordato che lo Sportello dedicato e’ aperto tutti i martedi dalle ore 9:00 alle ore 15:00.

Einoltre,attivo un numero telefonico autonomo e un indirizzo mail: sportelloantiviolenza@sullastrada.org

E’ fondamentale dare opportunità di ascolto per combattere il fenomeno della violenza, sia fisica che psicologica, sulle donne e ogni forma di maltrattamento e di abuso su minori e persone fragili.

L’attività dello Sportello di ascolto contro la violenza rappresenta un’ ulteriore mano che il Comune di Orte tende alle sue cittadine e a tutti coloro che si trovano o che si sono trovati a vivere situazioni particolari.

Per Ida Mariastella Fuselli, assessore ai servizi sociali del comune dì Orte:“Lapertura e l’attività dello Sportello di ascolto contro la violenza  rappresenta  un segnale di attenzione e un invito alle donne  a non aver paura di denunciare e, anzi, di sfruttare queste opportunità che vengono messe a disposizione, per riappropriarsi della propria vita e dimostrare di essere più forti di chi vuole loro male”.

Ricordiamo che nel centro storico di Orte, opera da tre anni a pieno ritmo il Centro di Solidarietà “Prima gli Ultimi” di via Matteotti, promosso dall’Associazione “Sulla  Strada” Onlus, che gestirà ora anche il Centro Antiviolenza, coordinato da Lorella Pica.