NewTuscia – TARQUINIA – Il fine settimana sportivo del volley tarquiniese si apre con ricchi bottini: palma del vincitore all’under 14 femminile, che continua a restare in cima alla classifica, e plauso entusiasta per l’ottima prestazione della Prima Divisione femminile, che comincia la risalita.

Con l’Under 14 Portiamo a casa un 3-1 sofferto con l’Oriolo, una squadra che i pronostici davano per sfavorita, ma che in campo ha dato filo da torcere, sfruttando le doti atletiche di pochi ma determinanti elementi tecnici e prestanti. Soffriamo nel primo set la tensione del gioco in casa e la performance al vaglio dei numerosi parenti, amici,
conoscenti intervenuti; il secondo ci dà nuova linfa, ma nel terzo c’è l’arresto, complice anche la nuova formazione in campo ancora in rodaggio. Nel quarto vediamo giocare la formazione iniziale: sfioriamo un entusiasmante cappotto col 6-0, entrano giocatrici, il Mr sperimenta ruoli e posizioni; perdiamo la determinazione ma alla fine portiamo la vittoria a casa. In campo Susanna Benedetti, Giada Bonfranceschi, Anna Farroni, Matilde Felici, Elisa Gentili, Helena Gentili, Audrey Marini, Giulia Mazzacane, Margot Pimpinelli, Elisa Propeti, Loretta Rezzonico, Irene Rinalducci.

All’arbitraggio Alessio Solustri, giovane giocatore della Prima Squadra Maschile, che ha prestato la propria competenza con impeccabile correttezza.

A seguire, nel tardo pomeriggio di questo sabato, grigio nel cielo e sfavillante dentro al campo, ecco risplendere le atlete della Prima Divisione Femminile, alle prese con la seconda di Campionato, nel match contro il Civitacastellana.

Per la prima partita in casa, striscioni, tamburi e trombe ad aria, un pubblico appassionato, esultante, scatenato. Il primo set delude: ancora errori in battuta, un copione già visto; il Mr Pastore incita e ammonisce, rimprovera e corregge. Nel secondo set la squadra appare in forma: emergono inattese individualità; ancora errori al servizio, qualche imprecisione nei passaggi, ma portiamo a casa punti preziosi e il secondo set è aggiudicato. Nel terzo set soffriamo: «troppi errori pregiudicano l’incontro – il Tecnico in campo – giochiamo al di sotto dello standard minimo in allenamento; occorre rimanere concentrati sull’obiettivo», finisce 20 a 25 per gli ospiti. Il quarto tempo si apre con i presagi più foschi: 5-1, 6-1, nervosismo e tensione determinano un gap di 9 punti tra ospiti e locali; poi la riscossa, e il quarto set porta i colori del Tarquinia. Il trionfo arriva al Tie-Break con un sudatissimo 15-12. «abbiamo dato una
grande prova di carattere, giocando punto su punto – spiega Letizia Biagiola – non abbiamo mollato e ci siamo aggiudicate la vittoria. Sono il capitano di questa squadra e sono fiera delle mie piccole grandi donne.

Ora si pensa alla prossima partita: appuntamento in settimana, perché ci alleniamo per vincere». Le atlete in campo: Letizia Biagiola, Greta Cristofori, Gaia Ferretti, Erika Zamboni, Giulia Biagiola, Beatrice Sacconi, Marzia Tifi, Miriam Parrano, Stella Sabbatini, Camilla Eichel, Giulia Mazzacane, Anna Farroni, Susanna Benedetti, Elisa Gentili.

La domenica mattina vede una battuta d’arresto per le squadre locali: le piccole dell’Under 13 cedono contro la VBC di Viterbo, società nota nella provincia, che porta in Under 13 ben due squadre e punta alla vetta della classifica con la formazione che abbiamo visto in campo oggi. 3-0 il verdetto, con i parziali che rivelano l’inesperienza delle nostre giovani atlete, alle primissime armi con la pallavolo, in una compagine riunita poche settimane fa. Il Mr Fabio Angelucci: «Sconfitta prevedibile che non ci lascia con l’amaro in bocca. Le ragazze hanno mostrato coraggio e voglia di divertirsi. Dobbiamo lavorare sugli errori definitivi: battute in sicurezza, evitare l’ace degli avversari, mandare la palla nel campo opposto al terzo tocco. Alcune ragazze scese in campo hanno un attivo di soli due allenamenti: non possiamo chiedere di più, ma il gruppo c’è e sta crescendo». In squadra: Maria Benedetti, Asia Bruschi, Sofia Crocchioni, Annamaria Emiliozzi, Ginevra Fiorini, Beatrice Giorgi, Maria Letizia Sposetti, Lara Tombini, Ylenia Tomassoni, Angelica Viscarelli, Martina Viscarelli. Giudice di gara Marco Parise, direttamente dalla serie D, giovane promessa nell’arbitraggio federale del territorio.

In serata, il match del maschile, nella settima di Campionato Serie D, contro il Civitavecchia Montalto Montaggi; quattro i set disputati, ma i locali non hanno la meglio. Partenza alla grande, con 25-14 al primo tempo; poi la squadra perde compattezza e lucidità, e gli ospiti portano a casa il secondo, 18-25, il terzo , 22-25 e il quarto set «abbiamo concesso troppo agli avversari – dicono i giocatori – più demerito nostro, che meriti loro; ma il Campionato è lungo, e noi abbiamo lo sguardo proiettato verso le prossime partite». In campo Manuel Ara, Roberto Arilli, Fabio Ceccarini, Paolo Contestabile, Emiliano Lamberti, Marco Lamberti, Luca Leoncelli, Francesco Maltese, Marco Parise, Matteo Pestelli, Matteo Riti, Alessio Solustri, Besir Suljejmani, Ken Frederik Tenorio Rodriguez.

Pallavolo, ma anche Volley S3: sabato mattina prima uscita per i giovanissimi 6 – 11 anni; nel palazzetto di Montalto, i piccoli atleti hanno incontrato i pari età della città ospitante e del Farnese, in un raduno all’insegna del divertimento e della passione per lo sport. Alla guida del gruppo di Tarquinia, Emiliano e Marco Lamberti, con la collaborazione di Alessio Solustri e Fabio Ceccarini: «Il Volley S3 è un progetto della Federazione Italiana Pallavolo per avvicinare i piccolissimi alla pratica del Volley, in un percorso formativo che stravolge l’approccio tradizionale: le tr S stanno per Squadra, Salute, Schiacciata, puntando su quegli elementi socio-relazionali che tanto caratterizzano gli sport di squadra. Un ringraziamento alle famiglie che hanno accompagnato i figli e alla società del Montalto Volley per l’ospitalità. Appuntamento nella nostra città sabato 3 dicembre».