di  Chiara Salvatori

NewTuscia-ANDRIA

Si conclude, sorridendo ai pugliesi, il terzo incontro tra Fidelis Andria e Monterosi. Non la solita squadra di Menichini oggi è scesa in campo, venuta meno,infatti, la fisicità e l’incisività che sempre la contraddistingue. Brillante, invece, la Fidelis Andria, che per la prestazione vista in campo oggi al “Degli Ulivi”, decisamente stretta le calza l’ultima posizione in classifica.

La Partita

Per i padroni di casa, la Fidelis Andria è 4-3-1-2 il modulo scelto da Doudou e Ortolani (il secondo in panchina causa squalifica). La Tuscia di Menichini ha risposto sul verde del “Degli Ulivi” con il 3-5-2. Il primo tempo è stato sicuramente quello più dinamico, produttivo e carico di spettacolarità di tutti i novantacinque minuti di gioco. Buono il lavoro difensivo del tris Piroli-Tartaglia-Mbende, che tanto hanno fatto sulle tante ripartenze in contropiede dei pugliesi ma ben poco hanno potuto sull’unico gol decisivo (34’ p.t) di Dalmazzi. Alia,infatti, suppur  sia stato più che reattivo in ben quattro occasioni pericolose innescate da Bolsius, Ciotti , Pavone e Pinelli, si è comunque reso in parte complice del tap-in fatale, nato da corner, che è valso ai padroni di casa la vittoria. Non di certo assenti, però, le occasioni nei primi quarantacinque minuti per il Monterosi, la prima con bomber Costantino, ritornato per questo match in line-up e la seconda con Gasperi, autore di una radente conclusione.

 

 Capitan Piroli e il centrocampista Di Paolantonio

 

La ripresa è invece stata caratterizzata per lo più da cambi: il Monterosi con obiettivo il pareggio e l’Andria mirata alla vittoria. Menichini ha infatti, nella metà del secondo tempo, tramite i cambi di Liga per Costantino (indisponibile per questo match Santarpia) e Di francesco per Di Paolantonio, cambiato l’assetto di gioco, spostando il baricentro: da un 3-5-2 ad un 3-4-3. Doudou a quindici minuti dal triplice fischio ha optato, tramite adeguate sostituzioni, per aumentare la densità a centrocampo a discapito di quella offensiva, tutto pur di congelare il risultato (1-0) . Scelte azzeccate quelle del tecnico dei pugliesi, inutile, infatti, il tentativo di Carlini al 95’ di cambiare le sorti del gioco. Si è conclusa 1 a 0 Fidelis Andria-Monterosi.

Tabellino Fidelis Andria – Monterosi Tuscia 1 – 0

MARCATORI: 34′ pt A. Dalmazzi (F)FIDELIS ANDRIA (4-3-1-2): F. Vandelli, P. Ciotti, F. Delvino, A. Dalmazzi, M. Pinelli, M. Djibril, A. Arrigoni, K. Candellori, F. Urso, F. Pavone, D. Bolsius (↓)
A disposizione: A. Savini, E. Zamarion, C. Hadžiosmanović, D. Mariani, A. Graziano, A. Orfei, G. Mercurio, E. Zenelaj, C. Fabriani, L. Sipoš, G. Alba, A. Milillo, G. Tulli, L. Persichini, S. Paolini (↑)
All: Diaw DoudouMONTEROSI TUSCIA (3-5-2): M. Alia, A. Tartaglia (↓), M. Mbendè, D. Piroli, F. Verde, J. Lipani, A. Di Paolantonio (↓), M. Gasperi (↓), D. Cancellieri (↓), M. Carlini, R. Costantino (↓)
A disposizione: G. Moretti, U. Basile, L. Borri (↑), R. Burgio, P. Giordani, V. Liga (↑), D. Di Francesco (↑), F. D’Antonio, F. Tolomello (↑), A. Di Renzo (↑)
All: Menichini LeonardoAMMONITI: F. Vandelli (F), P. Ciotti (F), F. Delvino (F), D. Cancellieri (M)