Lo Sportello, dedicato alla protezione in rete dei cittadini del Lazio, in particolare dei minori, è un servizio totalmente gratuito e nasce su iniziativa del Corecom in partnership con l’Università Telematica Sapienza

NewTuscia – ROMA – L’obiettivo dello sportello “Help Web” è di aiutare concretamente gli utenti della rete nella tutela della propria reputazione, dell’identità digitale, del diritto all’oblio e per contrastare le pratiche del cyberbullismo e della porno vendetta.

I cittadini interessati possono presentare, tramite la mail helpweb.corecom@regione.lazio.it, richieste di informazioni o chiarimenti, sottoporre quesiti o segnalare casi che ritengano lesivi della propria persona (o dei figli in caso di minori). Il team di esperti messo a disposizione dall’università telematica capitolina, in possesso dei necessari requisiti di competenza nel settore della comunicazione e nei suoi diversi aspetti, grazie a una convenzione con il Corecom, analizzerà la richiesta allo scopo di individuare i fattori di maggiore criticità e gli eventuali risvolti giuridici, tecnologici e sociali connessi al caso esposto, fornendo risposte qualificate in merito alle azioni che dovranno essere intraprese per la loro tutela e sulle corrette modalità di redazione di istanze qualora sia necessario interpellare Polizia Postale, gestori delle piattaforme o l’Autorità Garante per la Protezione dei Dati.

“Scopo dello sportello – dichiara la Presidente Maria Cristina Cafini – è quello di aiutare concretamente le vittime di cattive pratiche sul web, attraverso un progetto di ricerca portato avanti dai ricercatori di Unitelma Sapienza, un ateneo specializzato nello studio dei contesti e dei media digitali, in collaborazione con il Corecom Lazio. Ringrazio il Rettore Antonello Folco Biagini e il Responsabile scientifico del progetto prof. Mario Morcellini per l’impegno autentico profuso nella definizione di questa importante collaborazione”.