NewTuscia – PRATO

La presentazione del video avverrà nell’ambito de convegno di Pamat e Comune per l’anniversario della Dichiarazione dei Diritti dell’Infanzia. Seguirà il dibattito sull’educazione sentimentale con lo psicologo Pagnini e gli studenti delle superiori

Il rispetto dei sentimenti, della dignità e della sfera relazionale e sessuale sono un diritto ed un insegnamento da dare soprattutto ai più giovani. Anche una confidenza complice tra amici può portare chi ne è oggetto a subire ferite profonde, a provare senso di colpa e anche a sentirsi giudicati e bullizzati. A questo diritto si ispira il cortometraggio  “Prove di volo”, scritto ed interpretato dai ragazzi tra 16 e 18 anni dell’associazione Pamat di Prato per la prevenzione degli abusi sui minori insieme alla Scuola di cinema Magnani.

Nell’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti del l’Infanzia e dell’Adolescenza, approvata il 20 novembre 1959 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e nella Convenzione Internazionale sui Diritti dell’infanzia, approvata dalla medesima Assemblea il 20 novembre 1989, Pamat in collaborazione con gli assessorati alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune ha organizzato un convegno dal titolo “Prove di volo. Diritto al rispetto nell’affettività e nelle relazioni” per sabato 19 novembre dalle 10 alle 13 nel Salone consiliare a cui sono invitati i bambini e i ragazzi di varie età seguiti da Pamat e gli studenti di vari istituti superiori della città, tra cui il Buzzi. Al centro la presentazione del video realizzato dai ragazzi nei mesi scorsi, che vede un particolare focus sull’affettività, la cura di sé, la sessualità, il rispetto proprio e degli altri, tutti diritti importanti per la crescita dei ragazzi. Ma ci sarà anche un dibattito sull’educazione sentimentale e l’affettività condotto dallo psicologo e sessuologo Giovanni Pagnini. La Dichiarazione Universale dei Diritti del Fanciullo individua infatti come maltrattamenti o abusi gli atti o le omissioni che turbando il bambino, siano lesivi della sua dignità di essere umano o dannosi per il suo sviluppo fisico, psicologico ed affettivo, intellettuale e morale.

Alle 10 ad aprire il convegno saranno il sindaco Matteo Biffoni, la presidente di Pamat Monica Pratesi e gli assessori Ilaria Santi alla Pubblica IStruzione e Simone Mangani alla Cultura. Subito dopo, intorno alle 11, la proiezione del video realizzato in collaborazione con la scuola Anna Magnani: i protagonisti sono gli adolescenti che frequentano il progetto Insieme Stella, varato da Pamat e coordinato da Serena Meoni, contro l’abbandono scolastico e per il sostegno nello studio fino al conseguimento del diploma di Maturità, l’inserimento nel mondo del lavoro o anche il conseguimento di un titolo universitario per chi vuole proseguire. E’ la recente evoluzione del progetto Insieme, con cui Pamat, attraverso i propri volontari e una rete di professionisti, associazioni ed enti, fornisce aiuto didattico individualizzato ai bambini della scuola dell’obbligo, con laboratori per il recupero, l’apprendimento e la socializzazione. Gabriele Marco Cecchi ha curato sceneggiatura e regia, Andrea Foligno le riprese e il montaggio,  Samuele Luca Cecchi la direzione del doppiaggio e le musiche originali.

Al termine il dibattito sull’educazione sentimentale con Giovanni Pagnini, a cui saranno invitati a partecipare e ad  esprimere le proprie opinioni anche i ragazzi nel pubblico.