NewTuscia – VITERBO – Nella serata di ieri personale della Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Viterbo ha tratto in arresto uno straniero 28enne, domiciliato in provincia di Viterbo, per resistenza a Pubblico Ufficiale, atti osceni in luogo pubblico e lancio di oggetti pericolosi.

Il giovane, segnalato nel pomeriggio mentre stava dando in escandescenza nei pressi dell’ingresso dello stadio “Rocchi” (dove peraltro era in corso una partita di calcio valida per il campionato nazionale di “Lega Pro”), alla vista degli operatori si è velocemente allontanato dirigendosi verso il vicino centro commerciale “Tuscia”.

Vistosi senza alcuna possibilità di ulteriore fuga, l’uomo è entrato in un esercizio commerciale dove, mentre inveiva violentemente contro i poliziotti, si è abbassato i pantaloni ed ha simulato l’atto della masturbazione in presenza dei numerosi avventori del negozio.

Nonostante la forte resistenza messa in atto, gli Agenti lo hanno bloccato e condotto in Questura per procedere al suo arresto, provvedendo anche a richiedere l’intervento di personale sanitario in considerazione del forte stato di agitazione del soggetto.