NewTuscia – TUSCANIA – Riceviamo e pubblichiamo. Sabato 12 novembre CasaNave alle Mura a Tuscania apre le sue porte al gusto e lo fa con la prima edizione del progetto Sull’onda del gusto, delizia il palato e stuzzica la mente, una traversata alla scoperta dei tesori alo-eno-gastronomici, culturali e storici del territorio, promosso dall’Associazione Kinesfera, ideato da Martina Moscini, curato con Sandra Albanesi, Viktoriya Petrova, Daniele Porroni e con la partecipazione di Agriturismo il Romitorio di Nicolai Felice, Az. agricola Agostini Giorgia, Az. agricola Eredi di Pieri Giovanni, Az. agricola La Riserva Bio, Az. agricola Pian di Mola, Az. agricola Valle Perlata, Il Bosco Incantato, Vapoforno Lucchetti.

Il pomeriggio gode del patrocinio del Comune di Tuscania, del sostegno della Camera di Commercio di Viterbo e della BCC Roma.

Il progetto nasce dall’esigenza di approfondire la conoscenza dei tesori del territorio della Maremma Laziale e Toscana e di riscoprirne tutta la loro dimensione culturale legata al gusto in un luogo come CasaNave alle Mura che si occupa di cultura promuovendo attività educative, formative e spettacolari con grande attenzione alla comunità e alle sue necessità. Infatti l’Associazione Kinesfera guidata da Gloria Desideri è da sempre cultura a tutto tondo, e il gusto ne è una parte importante.

Sull’onda del gusto, a partire dalle ore 17.30, propone un percorso degustativo per scoprire, assaggiare e se desiderato acquistare i prodotti delle aziende coinvolte.

Dalle 18.00 offre una serie di incontri, moderati dalla Rappresentante della Camera di Commercio di Viterbo Annamaria Olivieri e da Gabriele Pierantozzi, che affrontano questioni rilevanti per la qualità dei prodotti alimentari, il benessere animale e umano di e con l’agronomo Paolo Loreti, il Direttore del Gruppo Archeologico Città di Tuscania Alessandro Tizi e l’enogastronomo Carlo Zucchetti.

L’ingresso ha un costo di 10 euro.

Per informazioni e prenotazioni + 39.375.512 7096

Le aziende

L’Agriturismo il Romitorio di Nicolai Felice è accoglienza e bottega. In un ambiente familiare e amabile la cucina è quella tipica della mamma a km 0. L’azienda di famiglia è situata nelle colline viterbesi a pochi chilometri dal mare e dal lago di Bolsena in quella che un tempo era la terra degli etruschi. Da generazioni allevatori e agricoltori producono principalmente carni bovine, abbacchio romano igp, carni bianche (polli e conigli), uova, formaggi e ricotta di pecora, olio extravergine DOP canino, farina, pasta e pane. L’azienda è parte attiva del progetto di vendita diretta presso i Farmer market del Comune di Roma e dello stesso Agriturismo.

L’Azienda agricola Agostini Giorgia produce la birra fresh del pod. Valzerino con luppoli propri, brassata dal birrificio La Grada di Montemerano. Si tratta di una birra che pone in risalto le qualità del luppolo fresco appena raccolto, con evidenti note di erbaceo. È una birra derivata dalla ricetta originaria della APA creata da Marco del Birrificio. Il 2022 è il primo anno di produzione del luppoleto, la condivisione e la sperimentazione del prodotto è essenziale.

L’Azienda agricola Eredi di Pieri Giovanni inizia a scrivere la sua storia nel 1903, quando Vincenzo Pieri acquisisce l’azienda ed avvia la produzione. Nata come realtà prevalentemente cerealicola e foraggera, nel corso degli anni l’azienda impara a rinnovarsi mantenendo vivo il rispetto delle tradizioni. Oggi è gestita da Claudia e Patrizia Sensi, nipoti del fondatore. Dalla coltivazione di grano duro e foraggere, negli anni successivi si passò a colture di vario genere. Ad oggi l’Azienda produce materie prime e commercializza oltre 15 tipi differenti di prodotti per l’igiene della persona e della casa a base di olio essenziale di lavanda, olio extravergine di oliva e melograno. Producono prodotti di altissima qualità, rispettando la tradizione e l’ambiente. Grano, Legumi, Lavanda, Melograno, Vini DOC, IGT mentre i nostri oli Doppi Sensi e Radici sono PRESIDI SLOW FOOD.

Azienda agricola La Riserva Bio è un’azienda agricola a conduzione familiare, biologica da 22 anni, gestita dalla proprietaria De Rossi Anna Maria e dal marito Giovanni. Si trova nella Tuscia, zona particolarmente vocata per la produzione dell’olio d’oliva di qualità. Ha una superficie di 50 ettari, coltivati prevalentemente a olivo. Vengono coltivati anche carciofi, utilizzati per produrre carciofini sottolio e crema di carciofi; inoltre cereali e ortive. I terreni vulcanici di tipo collinare, il clima e l’antica varietà di olive Canino, insieme alla passione dei proprietari, consentono di ottenere un olio EVO di eccellenza, premiato in molti concorsi nazionali e internazionali.

L’Azienda agricola Pian di Mola è situata nel Comune di Tuscania, nell’incontaminata riserva naturale. Da questa terra, dove anticamente viveva il popolo etrusco, conosciuto per la sua laboriosità e dedizione all’agricoltura, oggi Olindo Cosimelli proprietario dell’azienda continua con passione il lavoro tramandato da suo nonno e da suo padre. In particolare si occupa della coltivazione di legumi, lavanda e altre erbe officinali per la produzione di ottimi distillati.

L’Azienda agricola Valle Perlata è situata nel comune di Montefiascone in provincia di Viterbo, in piena Tuscia, nel cuore della splendida Valle Perlata, un ambiente naturale incontaminato tutto coltivato a vite ed olivo che si affaccia sul grande lago di Bolsena. Un ambiente unico nel suo splendore, ricco di storia e di antico e primordiale fascino. Un’oasi naturale abitata e custodita da una sentinella davvero speciale; colei che osserva da centinaia di anni l’andare dei pellegrini e assiste ogni giorno al miracolo continuo della rinascita della natura: la chiesa di San Pancrazio. Un luogo magico, una delle chiese più antiche di Montefiascone che sorge all’ingresso della valle e la sovrasta nella vista. I prodotti offerti dall’Azienda sono olio Extra Vergine di Oliva, vino, frutti di bosco e alleviamo suini di razza cinta senese allo stato semi brado.

Il Bosco Incantato è il posto nel quale si coniugano l’amore per la Terra e quello per la tradizione, è uno scrigno di artigianalità. Un’idea nata nel 2016 da Alessandra Spina, Archeologa che, sentito il richiamo della natura, ha rivoluzionato il corso della sua vita, dedicandosi alla coltivazione di terreni abbandonati e implementandoli con more, orti aromatici, zafferano e alberi da frutto, da cui trarre poi prodotti genuini, lavorati amorevolmente sulla base di antiche ricette. Il punto vendita è un crogiolo di dolcezze locali: dalle marmellate alle confetture passando per le composte, ideali da abbinare a taglieri di salumi e formaggi o per accompagnare yogurt, prima colazione o dolce al cucchiaio e la biscotteria tipica, vegan, senza glutine né lattosio, tutto qui ha il sapore della Tuscia. Le more sono un marchio registrato: ritroviamo il frutto di bosco in varie forme, dalle tisane allo zucchero passando al succo di frutta. Presenti inoltre olii, spezie e sali aromatizzati.

Vapoforno Lucchetti situato all’ingresso di Via Roma, centro nevralgico e via principale del bellissimo centro storico medievale di Tuscania. L’orologio dell’Arco di Porta di Poggio, scandisce le ore della fervida attività di questa piccola azienda a conduzione familiare che vanta una lunga tradizione tramandata di generazione in generazione fin dal 1951.

Il pane fatto rigorosamente a mano, la pizza margherita, i “tozzetti” caserecci, le ciambelle dei Santi Martiri e i Torciglioni natalizi, regnano sovrani tra una variegata gamma di prodotti da forno e di pasticceria secca artigianali che ogni mattina inebriano la via col proprio profumo appena sfornati da un forno Tibiletti a mattoncini che porta alle spalle decenni e decenni di attività.

Calendario incontri

h 18 L’uomo è ciò che mangia

h 19 Olio in Terra Nostra

h 20 Vita in trasformazione: fermentati

h 21 Ad nascendum: dall’allevamento alla tavola

di e con

Paolo Loreti nel 2009 da studente di Agricoltura Ecologica presso l’Università della Tuscia, durante una visita agli stabilimenti della Birra Peroni, rimase colpito da una strana affermazione del team aziendale circa l’impossibilità di coltivare luppolo in Italia. Conosceva infatti la pianta nell’ambiente selvatico italiano. Iniziò così un’avventura quasi amorosa con questa pianta, dapprima in ambito universitario sperimentando la coltivazione del luppolo, poi con la sua attività di libero professionista. Oggi il Dottor Loreti, iscritto all’Ordine di Viterbo, lavora come Agronomo consulente di campo per molte aziende agricole che “coltivano” birra in tutto il Centro-Nord Italia.

Alessandro Tizi è un archeologo laureato presso l’Università degli Studi di Siena. Direttore del Gruppo Archeologico Città di Tuscania dal 2017, ne dirige i progetti di ricerca, valorizzazione e promozione del patrimonio archeologico, in collaborazione con enti ed istituti pubblici e privati. Etruscologo, si occupa con particolare riferimento alle dinamiche storiche e culturali dell’Etruria Meridionale Interna, ed è autore di diversi saggi e articoli scientifici, non ultimo il volume “Il Leone di Valvidone. La vera storia di un capolavoro dell’arte lapidea funeraria etrusca”.

Carlo Zucchetti ama il lago, le buone letture, la Roma, il vino, ma non necessariamente in quest’ordine. Difficilmente si tratterrà dal dire la sua se qualcosa non lo convince. Ha sempre creduto nel valore del territorio e delle tradizioni locali, al cibo e al vino come elementi culturali e identitari, è tra i soci fondatori di Arcigola e Slow Food e ha messo in pratica le sue idee in un ristorante di Viterbo. Da allora ha diffuso il verbo del buon bere e del mangiare bene e ha contribuito al propagarsi di una maggiore consapevolezza etilica. Da qualche anno ha deciso di dedicarsi più attivamente alla comunicazione dei giacimenti enogastronomici della Tuscia e questo giornale è solo uno dei risultati.

Moderatori Annamaria Olivieri e Gabriele Pierantozzi