NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “Un provvedimento di fine mandato con misure estremamente importanti per aiutare famiglie, imprese e territori: il Consiglio Regionale ha approvato la scorsa notte il collegato al bilancio che, in un momento di particolare crisi economica e sociale, mette in campo misure significative e soprattutto concrete e immediate.

Per contrastare il caro bollette, la Regione Lazio stanzia infatti 25 milioni di euro, destinati a famiglie e imprese. Ulteriori 500mila euro vengono riservati al terzo settore e importante le risorse per le comunità energetiche, che consentiranno finalmente ai cittadini di essere protagonisti della transizione ecologica.

In materia urbanistica, abbiamo deliberato lo storico trasferimento delle funzioni a Roma Capitale, attraverso il quale il Comune potrà adesso provvedere autonomamente all’approvazione delle varianti al Piano Regolatore e delle norme tecniche attuative, incluse quelle per la riqualificazione urbanistica e la rigenerazione urbana.

Abbiamo rifinanziato la legge 14 del 2008 per contributi straordinari di 23 milioni di euro complessivi, destinati ai Comuni, per la realizzazione e ristrutturazione di opere pubbliche, che consentirà agli Enti Locali di disporre di fondi immediati per i loro interventi.

Per quanto riguarda la cultura, oltre a una serie di misure destinate alle associazioni attraverso Lazio Crea, la Regione parteciperà direttamente a Cento Città Musica, per lo sviluppo e il potenziamento di spettacoli musicali dal vivo. Sempre in questo campo, rifinanziamo il bando destinato ad associazioni e Comuni per le iniziative da svolgersi nel periodo natalizio.

Nell’ambito della Legge recentemente approvata sull’Etruria Meridionale, di cui sono prima firmataria, sono stati inseriti ulteriori sei comuni del viterbese che potranno così partecipare direttamente alla tutela, valorizzazione e sviluppo dei territori di questa vasta area.

Un ulteriore elemento che intendo sottolineare è l’intervento previsto a favore delle Università agrarie, in grado di far fronte alle problematiche derivanti dal lunghissimo periodo di siccità.

Si chiude quindi oggi un’esperienza amministrativa positiva, qui in Regione, per i nostri territori. Quasi cinque anni in cui, con dedizione, ci siamo impegnati per dare risposte concrete e rapide alle tante esigenze che abbiamo incontrato, fronteggiando emergenze come la pandemia e il caro-bollette che tutt’oggi imperversa.”

Così, in una nota, la consigliera regionale del Lazio per Italia Viva, Marietta Tidei