NewTuscia – TERNI – “Le celebrazioni del 4 Novembre non sono mai una ricorrenza soltanto formale. Sono invece un momento molto importante che sancisce lo spirito di solidarietà e di unione che tiene insieme un paese come l’Italia, nato dalla volontà di condividere ideali di coesione sociale e culturale e valori di fratellanza”. Lo afferma la presidente della Provincia Laura Pernazza che ha partecipato stamattina alle iniziative a Terni in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate.

“Le nostre forze armate – dichiara la presidente – sono gli alleati più fedeli per difendere questi valori ed è anche grazie a loro se essi si sono tramandati attraverso le generazioni. Quella di quest’anno è una festa ancora più sentita – aggiunge – l’Italia ha ricominciato infatti a camminare dopo i momenti drammatici legati alla pandemia ma i problemi non sono ancora del tutto alle spalle ed accanto a questi se ne affacciano altri.

La guerra in Ucraina in primis e quindi tutto ciò che ne consegue. L’aumento esorbitante dei costi energetici che si ripercuote su famiglie, imprese ed istituzioni, le incertezze legate al conflitto, le paure di un escalation incontrollabile. Sono le preoccupazioni di tutti, dei cittadini e delle istituzioni – dice ancora la presidente – ma questo non deve generarci scoramento, deve invece farci tenere tutti ancora più uniti e spingerci a seguire l’esempio che oggi ci danno le nostre forze armate, quello cioè di non cedere allo sconforto e di lottare per quello in cui si crede con spirito costruttivo e solidale. L’unità delle forze armate – conclude la Pernazza – deve essere l’unità di un grande paese che vuole tornare a sperare e a vivere più serenamente il presente e il futuro”.