di  Chiara Salvatori

NewTuscia-LATINA

Tre punti che valgono sei, quelli conquistati oggi dal Monterosi sul verde del Francioni di Latina, vittoria più che meritata. La Difesa impenetrabile, un Santarpia a mille, ritmi di gioco alti e costanti per oltre 90 minuti e un gran bel lavoro di squadra, hanno condotto la squadra del tecnico di Ponsacco, Menichini, a quota ben 16 punti. Scelta non ottima quella dei padroni di casa di impostare il gioco sulle ripartenze, cercando di sfruttare gli errori degli avversari, molto pochi se non assenti, piuttosto che attaccare, forse tutto un po’ undi quella coppa lega dilettanti risalente a due anni fa.

La Partita

Il Primo tempo
Formazioni a specchio sul Francioni di Latina, sia Di Donato (Latina) che Menichini (Monterosi) hanno optato, in questa undicesima giornata, per il 3-5-2. Avvio complicato per i per i padroni di casa, che si sono ritrovati in svantaggio già dal minuto 7, con la rete dal corner di Di Paolantonio: la parabola vincente nata dalla bandierina e terminata poco sotto la traversa. Più che buono il lavoro effettuato, per tutti i 45 minuti e oltre, della difesa del Monterosi. Pressing alto, pressione costante e perfette triangolazioni, ottimo comportamento, che ha concesso, alla squadra di Menichini, di congelare lo 0 a 1 prezioso per tutto il primo tempo. Il Latina si è comunque dimostrato reattivo, molti sono stati i tentativi su ripartenze ma nessuno dei quali è riuscito ad evolversi in una qualche occasione d’oro. I padroni di casa raramente e con difficoltà sono riusciti a valicare il centrocampo verso la profondità avversaria. Il merito, ancora una volta, è tutto dell’impenetrabile difesa biancorossa, in particolare del centrale Mbende, non solo fisicità ma anche previsione di gioco: il migliore in campo in questa prima fase di gioco.

La Ripresa

Ritmi più alti hanno caratterizzato la ripresa. Il Latina ha fatto di tutto pur di accorciare le distanze e acciuffare il punto utile. Di Donato si è affidato alla lunga panchina, per cercare di dare una sterzata al gioco dei suoi, che però non è mai arrivata. Sicuramente migliore e più propositivo il Latina del secondo tempo ma scarsamente efficace. Inversamente è accaduto, invece, per la porta neroazzurra: ottimo il primo tempo di Cardinali, meno il secondo. Di peso l’errore giunto poco dopo la prima metà del secondo tempo, un’uscita a vuoto che è costata quasi il gol del raddoppio; seppur Santarpia, complice un sinistro troppo angolato, non sia riuscito a trovare l’ovvia conclusione. L’attaccante della Tuscia, però, ha recuperato ben presto l’errore al minuto 36 (s.t), tap in vincente, sul tentativo del sinistro del compagno Cancellieri schermato. Si conclude, quindi, 0 a 2 Monterosi-Latina.

TABELLINO:
LATINA-MONTEROSI (0-2)
Marcatori: Di Paolantonio (M) p.t. 7’; Santarpia (M) s.t. 36’
LATINA (3-5-2) Cardinali 5; Giorgini 5.5, De Santis 6, Esposito 6 (dal 16’ p.t. Cortinovis); Di Livio5.5 (dal 32’ s.t. Rossi 5.5), Sannipoli 5.5, Amadio 5.5, Riccardi 5.5 (dal 1’ s.t. Di Minio 5.5), Tessiore 5.5; Fabrizi 5.5 , Carletti 5.5 (dal 15’ s.t. Rossetti 5.5 ). (Giannini, tonti, Pellegrino, Barberini, Celli)
Allenatore: Di Donato 5.5
MONTEROSI (3-5-2) Alia 6; Mbende 7, Tartaglia 6.5, Piroli 6.5; Verde 6.5, Lipani 6, Di Paolantonio 6.5, Parlati 6.5 (dal 20’ s.t. Gasperi 6), Cancellieri 6.5; Rossi 6 (dal 29’ p.t. Santarpia 7), Carlini 6 (dal 43’ s.t. Costantino 6.5). (Moretti, Malatesti, Burgio, Giordani, Liga, Di Francesco, D’Antonio, Tolomello, Cirone, Di Renzo)
Migliore: Mbende
Allenatore: Menichini 6.5
Arbitro: Francesco D’Eusanio della sezione di Faenza 6
NOTE: ammoniti Amadio, Verde, Fabrizi, Piroli, Di Mino; angoli 5-5