NewTuscia – RAVENNA – Dopo due anni di interruzione, torna “Oltre la siepe”, la manifestazione di pallavolo per disabili intellettivo-relazionali, organizzata dal CSI Ravenna valido come Campionato nazionale del Centro Sportivo Italiano e come Campionato italiano di pallavolo integrata CSI-FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi Relazionali).
L’appuntamento è nelle palestre romagnole di Punta Marina e Lido Adriano sabato 29 e domenica 30 ottobre. Fra atleti e accompagnatori si stima la partecipazione di 110 persone in rappresentanza di 7 squadre provenienti da 6 province e 5 regioni italiane. Sarà l’occasione per rivedere all’opera
formazioni che ben conoscono questa manifestazione, avendo già partecipato in passato. In lizza ci saranno l’Oratorio del Murialdo di Ravenna, i campioni in carica della So Sport di Urbino, vincitori anche nel 2014 (con 4 argenti e 4 bronzi nell’Albo d’oro del Campionato), il Fuori Onda Torino, i
vicecampioni nel 2019 della Roma 81, il Gasp di Morbegno (due terzi posti nel palmares), e le due compagini di Cremona Gli amici di Emmy e Chiara e Gli Sgammati.
Il programma prevede oggi l’arrivo delle delegazioni. Quindi da domattina il via alle partite dei due gironi (uno da quattro e uno da tre squadre). Domenica 30 ottobre, dalle 9 alle 13 si disputeranno le finali in base al piazzamento conseguito nelle qualificazioni del sabato. Il regolamento prevede l’allestimento di squadre formate da sei atleti, di cui due normodotati che però non possono attaccare a rete e fare punto. L’evento si avvale del sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e di alcuni sponsor, presenti con dei loro rappresentanti domenica alle premiazioni.