NewTuscia -VITERBO –  Polizia di stato, militari dell’esercito, artificieri del genio dell’esercito e personale sanitario della Croce Rossa per disinnescare e rimuovere una bomba da mortaio risalente, sembrerebbe, al conflitto mondiale.

Il ritrovamento questa mattina a due chilometri dal centro della città e poco distante dall’ingresso di un’abitazione, nascosta tra la terra e la vegetazione sulla Cassia sud all’altezza del bivio per Tobi.