NewTuscia – TARQUINIA – L’Amministrazione comunale di Tarquinia continua il suo impegno nelle azioni di valorizzazione delle emergenze storico artistiche presenti sul territorio comunale promuovendo la nascita di un nuovo servizio culturale pensato per il centro storico. A seguito della recente assegnazione ad Archeoares della gestione dell’ufficio turistico alla Barriera di San Giusto, ed alla storica preziosa collaborazione con Anteas, è stato creato un nuovo percorso all’interno del centro storico che sarà a disposizione di turisti e residenti. Il nuovo percorso unisce la possibilità di accedere ai monumenti di proprietà comunale di epoca medievale (torrione della Contessa Matilde, chiese di S. Giacomo e del Salvatore), alla galleria, sala delle Feste e cantine di Palazzo Bruschi Falgari. Il percorso prevede un biglietto integrato di accesso che garantirà nuovi servizi. Infatti gli interessati, rivolgendosi presso l’ufficio turistico, potranno ricevere un’audioguida descrittiva dei principali punti di interesse del centro cittadino, da Palazzo Bruschi a Santa Maria in Castello passando – tra gli altri – per le chiese di del Salvatore e di San Giacomo. Il costo al pubblico sarà di €. 4,00 e i luoghi di interesse saranno visitabili senza prenotazione nel fine settimana (da venerdì a domenica mattina) o su prenotazione negli altri giorni. I gruppi organizzati, e già dotati di guida turistica, potranno noleggiare anche delle radioguide presso l’ufficio turistico per migliorare l’esperienza di visita. A disposizione di individuali e gruppi anche il rinnovato bookshop.                    “L’obiettivo del progetto è quello di portare i turisti e non solo, a scoprire le meraviglie del nostro centro storico. Vogliamo ampliare l’offerta culturale cittadina ed offrire sempre nuove motivazioni per la visita cercando di allungare la permanenza in città – dichiara l’assessore Martina Tosoni – comportando così una maggiore ricaduta economica per gli operatori del settore turistico”.

“La nostra società è orgogliosa di operare anche sul territorio di Tarquinia e presenteremo al pubblico e agli operatori nazionali e internazionali – fin dalla prossima fiera del turismo di Rimini (TTG) – questa nuova opportunità. Sono sicuro – afferma Francesco Aliperti di Archeoares – che grazie ai nuovi servizi attivati presso l’infopoint offriremo un buon servizio alla comunità ed ai turisti”. Il percorso di visita sarà disponibile a partire dal prossimo 28 ottobre.