NewTuscia – MONTEFIASCONE – Nel palazzetto di Montefiascone con spalti davvero gremiti la Maury’s Com Cavi Tuscania supera in tre set il Sabaudia e si aggiudica la partita di esordio del girone blu della serie A3 Credem Banca. I ragazzi di Sandro Passaro hanno sempre avuto in mano le redini del match concedendo qualche spazio agli ospiti solo nelle fasi iniziali del secondo parziale. Decisivo nei momenti clou dell’incontro l’opposto Samuel Onwuelo che dai nove metri ha messo spesso in difficoltà la ricezione avversaria. Sugli scudi anche il regista Giacomo Leoni, premiato al termine con MVP del match. Al fischio di inizio delle signore arbitro Deborah Proietti e Giorgia Adamo il Tuscania si presenta in campo con Leoni in regia e Onwuelo opposto, Festi e Aprile centrali, Sacripanti e Corrado laterali, Sorgente libero. Lo starting six ospite vede Schettino al palleggio con Rossato opposto, De Paola e Zornetta a banda, Tognoni e Molinari centrali, Meglio a libero. Dopo l’iniziale equilibrio (8/8) il primo parziale si sblocca grazie ad Onwuelo che dai nove metri mette in serie difficoltà la ricezione ospite, 11/8. Tuscania mantiene il vantaggio fino alla metà del set (17/17) poi di nuovo l’opposto bianco azzurro, sempre dai nove metri, consente ai padroni di casa di portarsi sul 22/17, massimo vantaggio. L’attacco fuori misura di Zornetta fissa il parziale sul 25/18. 

Secondo set all’insegna dell’equilibrio fino al 13 pari. Poi il Tuscania accelera, sempre con Onwuelo dai nove metri, fino a portarsi poi sul +5 grazie all’ace di Sacripanti che costringe coach Saccucci a chiamare il secondo time out 23/18. La pipe vincente di Aprile regala a Tuscania il primo set-point 24/19. L’errore di capitan Schettino dai nove metri assegna ai padroni di casa il secondo parziale 25/20.

Il terzo set inizia punto a punto. Poi il muro di Festi su Rossato spinge la panchina pontina al primo time-out portando i padroni di casa sull’11/7. Errore dai nove metri di Tognoni a cui segue un attacco di Zornetta che finisce in rete e Tuscania si porta sul +6, 18/12. Timida reazione del Sabaudia che si porta sul 18/15. Il muro di De Paola su Aprile costringe coach Passaro a interrompere il gioco 23/19. Errore di Rossato dai nove metri, prima match-ball per Tuscania 24/19. Il muro di Aprile su lo stesso Rossato chiude set e incontro 25/19.