NewTuscia – VITERBO – Nato dalle ceneri di San Pellegrino in fiore, grazie grazie grazie ai fondatori Armando Male e Fabio Fontana, Tuscia in fiore è basato sul contrasto tra fiori e pietra locale ed esalta i borghi di tutta la Tuscia in un festival a primavera. Nasce da un bando della Regione Lazio per le destinazioni turistiche e veicola l’arte in tutte le sue espressioni di genio, per esaltare sia il territorio che le sue genti. Queste sono affettuose, ospitali e di  grande talento anche se a volte un pò troppo un pò storiche, campanilistiche e litigiose.

La città capoluogo, la Vetus Urbs, è da secoli medievale. Contraddizioni e meraviglie sono di casa. Con l’ultimo appuntamento dell’anno, coerente con la propria vocazione dedita al turismo di ritorno degli italo discendenti sparsi nel mondo, Tuscia in fiore fa incontrare agli artisti locali i colleghi da tutto il globo. Ci sono arrivate richieste di partecipazione da

Uruguay, Tunisia, Hong Kong, Egitto, Lettonia, Argentina, Filippine, Venezuela, Guatemala, Stati Uniti, Ucraina, Barbados.

Nei 5 continenti si parla e racconta di Viterbo. E questo è solo il primo anno.

Ad Ottobre la selezione online aperta a tutti per parlare di Viterbo ovunque ed a novembre gli inviti.  Una giuria tecnica organizzata dalla grande Simona Tartaglia, verificherà che la rete abbia scelto basandosi sul talento e non sull’amicizia. Ringraziamo il Maestro Michele Telari, impressionista metropolitano, ed il mitico Alfio Scoparo, punto di riferimento della musica da generazioni, per la disponibilità.

Agli artisti stranieri viene offerto viaggio e permanenza a Viterbo, agli artisti locali un piccolo rimborso spese se di fuori Viterbo, oltre a mangiare e girovagare col gruppo nei giorni dell’evento.

Per tutti la possibilità di ammirare il gruppo che “fa festa” per le strade di Viterbo ed in concerto nelle giornate 7,8,9, e 10 Dicembre.

Quest’anno si prepara un grandissimo Natale a Viterbo. Il bando comunale darà la possibilità a tutti i volenterosi di proporre qualcosa di colorato, tradizionale e festoso.

Scadenza il 16 Ottobre 2022… che vinca l’idea migliore!