NewTuscia – VITERBO – Tre agenti della polizia penitenziaria  al pronto soccorso, è questo il bilancio dell’aggressione avvenuta nel carcere viterbese di Mammagialla. Il più grave del gruppo è stato ricoverato con diverse costole rotte, il naso rotto e denti spezzati, mentre gli altri due naso rotto e denti spezzati.

L’aggressione è avvenuta questa mattina intorno alle 11.00 quando un detenuto, un uomo di origine italiana di circa 30 anni, di alta sicurezza avrebbe colpito a pugni il caporeparto e poi si sarebbe scagliato contro i colleghi intervenuti in aiuto.