NewTuscia – VITERBO – I Carabinieri della Compagnia di Viterbo, nella serata di sabato scorso, nel corso di una pattuglia organizzata a margine delle consultazioni elettorali, hanno tratto in arresto in flagranza di reato una giovane polacca trovata in possesso di profumi, candele ed utensileria appena sottratti.

I prodotti, del valore di circa 200 euro, erano stati appena rubati da un negozio di via San Lazzaro e, dopo il rinvenimento da parte dei militari, sono stati restituiti al negoziante.   

L’arrestata è stata posta a disposizione del Magistrato di turno del Tribunale di Viterbo.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA

Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva