Stabilizzazione del personale sanitario precario, Panunzi (Pd): “Il giusto riconoscimento per chi ha lavorato durante l’emergenza covid”

NewTuscia – ROMA – “Il giusto riconoscimento per chi ha lavorato durante l’emergenza covid”. Esprime soddisfazione il consigliere regionale del Partito Democratico Enrico Panunzi, dopo l’intesa siglata tra la Regione Lazio e i sindacati per l’aggiornamento dell’accordo dello scorso febbraio, che prevede la stabilizzazione del personale sanitario precario impegnato negli ultimi due anni nella lotta e nel contrasto alla pandemia.

“L’amministrazione Zingaretti prosegue nel percorso di stabilizzazione dei lavoratori che hanno maturato i requisiti – prosegue il vice presidente della X commissione -. Un provvedimento importante per rinforzare gli organici”.  L’intesa prevede che le Aziende sanitarie locali assicurino la pubblicazione dei bandi e il percorso di stabilizzazione dei precari entro il 31 dicembre 2022. “La Regione Lazio, grazie a uno straordinario lavoro, – conclude il consigliere regionale Panunzi – ha portato fuori dalle sabbie mobili del commissariamento il sistema sanitario, azzerando il debito, innalzando oltre i 200 punti i Lea (Livelli essenziali di assistenza), aprendo una nuova stagione di investimenti in infrastrutture e strumentazioni e ritornando ad assumere personale”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21