Si ribalta autofurgone sulla Tuscanese: coinvolti fratello e sorella

NewTuscia – VITERBO – Intorno alle 18, su strada Tuscanese al chilometro 5,500, sono intervenuti

i vigili del fuoco per un incidente stradale che ha provocato l’uscita di strada di un automezzo.

Non si capisce e conosce ancora la dinamica dei fatti. Un autofurgone è uscito dalla carreggiata ed è andata a posizionarsi in posizione verticale con la parte anteriore finita a terra e la parte posteriore adagiata appoggiata ad un albero d’alto fusto.

Su questo mezzo viaggiavano due persone, un fratello ed una sorella, che sono stati estricati dai vigili del fuoco che si sono calati all’interno dell’abitacolo ed hanno ritrovato coscienti entrambi i passeggeri posti nella parte posteriore dell’autofurgone. I due sono stati subito affidati ai sanitari dell’Ares 118 che ha provveduto ad assisterli e curarli in attesa di verificare le loro condizioni generali.

L’autofurgone, per la posizione pericolosa che ha in pendenza sulla strada, sui cui rischia di cadere, è stato in queste ore gestito in sinergia tra vigili del fuoco e personale della Polizia locale di Viterbo. Hanno operato la prima partenza, che si è occupata del soccorso delle persone all’interno del mezzo, un’autogru ed un’autoscala che hanno, mediante le tecniche spelo-alpino-fluviali, liberato i rami che ostacolavano l’aggancio del mezzo, quindi imbracato l’auto e messa si strada per la messa in sicurezza e la fine delle operazioni generali di recupero.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21