Di Stefano (Udc – ‘Noi Moderati’): “Il voto utile per un’Italia al passo coi tempi”

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

Sabato 17 settembre alle ore 10.30, a Roma, presso il Rome Marriott Park Hotel in via Colonnello Tommaso Masala n. 54, si terrà una manifestazione nazionale della lista ‘Noi Moderati’, per la presentazione dei candidati del Lazio per le prossime elezioni politiche di domenica 25 settembre.

Interverranno i leader nazionali dei partiti del movimento: Lorenzo Cesa, Luigi Brugnaro, Maurizio Lupi, Giovanni Toti, Vittorio Sgarbi.

Marco Di Stefano, capolista per la Camera dei Deputati nel collegio plurinominale 1 Lazio 1, segretario Udc Roma e promotore dell’evento insieme agli altri esponenti del movimento locale, spiega: “Questa è una campagna elettorale breve e priva di contenuti, nella quale si rischia di tralasciare i temi più importanti, quelli che riguardano le famiglie, il costo della vita, il futuro dei nostri figli; non vogliamo che questa campagna si trasformi in semplici slogan elettorali”.

“Si fa un gran parlare di voto utile” prosegue “ma il voto utile è solo quello che potrà garantire al nostro Paese un Governo serio e affidabile, capace di affrontare e risolvere i problemi dei nostri concittadini e delle tante famiglie in difficoltà. La moderazione è un valore, è la capacità di affrontare e risolvere i problemi, è la capacità di tenere la barra dritta quando tutti sanno solo urlare, è la capacità di dare risposte concrete, è il coraggio di fare mentre tutti parlano”.

“Fondamentale per noi moderati” precisa Di Stefano “è portare le esigenze del territorio all’interno delle istituzioni, valorizzando il rapporto con la gente e con le formazioni sociali che contribuiscono a mantenere il territorio in buona salute. Vogliamo impegnarci per costruire un’Italia che funzioni davvero, in cui il lavoro e la capacità d’impresa vengano premiati, in cui i giovani vengano incoraggiati nella costruzione del loro futuro, in cui tutti i cittadini abbiano pari opportunità, e nessuno venga lasciato indietro, perché ci si prende cura degli anziani, dei bambini, dei fragili”.

“Queste le nostre proposte per la famiglia” spiega il capolista: “più fondi per l’assegno unico universale, e aumento delle detrazioni per le spese per l’istruzione fino a 1500 euro a studente; innalzamento della retribuzione dei congedi parentali dal 30% al 67%; sostegno agli asili nido aziendali, grazie a un super ammortamento per la costruzione e gestione degli stessi, da mettere a disposizione anche del territorio”.

“La nostra attenzione al territorio in cui viviamo e operiamo” aggiunge il segretario Udc “si concretizza nel nostro programma: lavoreremo per ottenere finanziamenti agevolati per sostenere l’imprenditorialità giovanile nel settore agricolo, e per un rafforzamento dell’economia rurale, migliorando la competitività delle micro-filiere agricole e zootecniche, anche attraverso un aumento della superficie coltivabile destinata alle produzioni di qualità”.

“Sviluppo del turismo e promozione della cultura saranno punti chiave della nostra azione: ci attiveremo per sostenere il marketing digitale del Made in Italy all’estero, soprattutto per la promozione delle ‘seconde mete’, e per incentivare il turismo sostenibile e ‘lento’, che valorizza l’aria aperta, l’enogastronomia diffusa, la ruralità. Coinvolgeremo le imprese, le associazioni e i singoli cittadini in nuove partnership pubblico-privato, per facilitare la frequentazione del nostro patrimonio artistico e culturale, una delle maggiori fonti di ricchezza per il nostro territorio”.

“Un buon Governo può fare tutto questo.  Un voto alla lista ‘Noi Moderati'” conclude Di Stefano “è un impegno per un’Italia al passo coi tempi”.