NewTuscia – VITERBO – La Tuscia stretta nella morsa del maltempo; la pioggia ha provocato l’allagamento di alcune strade tra cui in zona Sassacci a Castellana e a Viterbo, in località Poggino. A Sutri il temporale ha provocato la caduta di un albero di alto fusto sulla Cassia nei pressi della casa cantoniera, dove il traffico ha subito forti rallentamenti.

A Nepi bomba d’acque e forti raffiche di vento hanno lasciato gli abitanti senza corrente elettrica nelle loro abitazioni per più di un’ora, inoltre si sono verificati allagamenti con il conseguente blocco del traffico, e piante cadute. Il sindaco si è tenuto in contatto con i concittadini tramite Facebook:

“Sia la polizia locale che i carabinieri hanno regolato il traffico sulle strade, in attesa che i vigili del fuoco rimuovessero gli alberi caduti. Insieme all’assessore Francioni e al responsabile al patrimonio, abbiamo eseguito sopralluogo sulle zone più colpite. Per fortuna le caditoie erano state disostruite nei giorni scorsi e per questo il nostro centro abitato ha subito danni lievi. Difficoltà si sono registrate per allagamenti nelle strade esterne al centro abitato dove in qualcuna il fango dei terreni vicino ha portato sulla strada della melma. In particolare quella di Valle Fioretto per allagamenti. Un fulmine ha colpito un masso di tufo caduto sul parcheggio antistante lo stabilimento dell’acqua di Nepi. Per fortuna nessun ferito e nessun danno alle autovetture. La zona è stata delimitata. Impianti elettronici e telefonici sono saltati. La situazione sta tornando alla normalità, però siamo preoccupati per il pomeriggio poiché il tempo non promette bene.”

Da questa mattina stanno intervenendo vigili del fuoco, polizia locale e carabinieri.

Danni anche a Civitavecchia, dove una tromba d’aria si è abbattuta intorno alle 9 di questa mattina nei pressi di Sant’Agostino, in particolare su via Fontanatetta. Nonostante nuvole e pioggia, il tornado era ben visibile anche dalla strada e dalla zona del centro commerciale La Scaglia; anche qui il traffico è stato rallentato a cause delle piante finite sulla carreggiata, ma ancora non si conosce l’entità dei danni.