La Flaminia si presenta nella serie D delle big

Maurizio Fiorani

NewTuscia – CIVITACASTELLANA – Ieri sera, presso il centro commerciale di Piazza Marcantoni, si è svolta davanti ad un folto pubblico la presentazione della prima squadra e della Juniores Nazionale della Flaminia in vista della stagione 2022-2023 ormai alle porte.

Presenti al completo tutti i vertici societari del sodalizio rossoblù civitonico con il Presidente Bravini, il Patron Augusto Ciarrocchi, il Direttore Generale Massimo Petroni, il Ds. Stefano Scardala, Mr. Federico Nofri ed il Vice allenatore Giovanni Abate, oltre al preparatore atletico Adriano Bianchini e quello dei portieri Morgan Croce. Senza dimenticare lo staff medico rossoblù composto dai medici Dott. Carmelo Gentile e dalla Dott.ssa Maria Celeste Cipriani ed il Team manager Federico Roscioli ed al Segretario Ottavio Macino.

In rappresentanza dell’amministrazione comunale civitonica il sindaco Luca Giampieri, ospiti della serata anche il delegato provinciale della Figc che ha fatto gli auguri per l’inizio del prossimo campionato che parte domenica 4 Settembre con l’esordio con il Livorno. Un girone quello E umbro-toscano-laziale molto difficile e competitivo in cui militano società molto blasonate come il Livorno che ha militato in serie A ed Arezzo e Grosseto che hanno trascorsi importanti in serie B.

Il sindaco Luca Giampieri ha affermato che “in città c’è molta attesa per la partita di domenica prossima con il Livorno, ma c’è comunque un cauto ottimismo in quanto la società rossoblù sono ben 15 anni consecutivi che è in serie D, permanenza in categoria sempre conquistata sul campo, che la dice lunga sulla determinazione ed organizzazione della società rossoblù”.

E’ stata quindi la volta di Mr. Nofri, che ha espresso il suo entusiasmo per questa nuova stagione che vedrà la Flaminia confrontarsi con società importanti ed ha fatto un plauso alla società per il grande impegno profuso in sede di campagna acquisti allestendo una compagine molto competitiva, una società che lavora con molta serietà ed abnegazione.

Il Ds. Stefano Scardala ha detto che “con questa campagna acquisti è stata allestita una rosa importante per questa categoria, un gruppo che ha iniziato a lavorare già dal 25 luglio scorso, la difficoltà più grossa che ho dovuto affrontare è stata quella di convincere giocatori di categoria superiore con esperienze importanti in serie C a scendere in serie D, ma in questa scelta molto ha inciso la serietà del nostro progetto societario”.

E’ stata poi la volta di Francesco Bravini che ha ribadito che “questo girone E della serie D è stata soprannominato da tutti gli addetti ai lavori come una sorta di Champion League della serie D per il blasone ed il livello tecnico delle squadre che lo compongono, abbiamo chiesto noi come società alla Lega Dilettanti di essere inseriti in questo girone in quanto si gioca un bel calcio. Lo scorso anno, al di là del blasone e dei soldi investiti, ha vinto il San Donato Tavernelle che alla vigilia non era dato per favorito, ma che sul campo si è rivelato essere più forte di tutte le altre formazioni partecipanti. Ci siamo dati un obiettivo quello di migliorarci sempre lo scorso anno siamo arrivati all’8° posto in classifica generale”.

Anche il capitano Gian Matteo Gasperini ha preso la parola a nome della squadra ed ha posto l’accento sul “grande affiatamento di gruppo che si è creato tra il nucleo storico dei giocatori che già militavano nella formazione rossoblù ed i nuovi arrivati, che si sono subito amalgamati facendo gruppo e spogliatoio, creando un bel clima, che è alla base per raggiungere buoni risultati sul campo”.

Infine a prendere la parola è stato il Patron Augusto Ciarrocchi che ha notato che “quest’anno, se il buongiorno si vede dal mattino, ho visto subito cose positive già dal nostro esordio vittorioso in Coppa Italia in cui la squadra rossoblù si è imposta allo stadio Madami con un secco 3-0 sulla Vjs Artena con una prestazione maiuscola e di grande maturità della squadra. Quest’anno puntiamo a fare un buon campionato cercando di dare filo da torcere alle big del girone. Anche nelle scorse stagioni, qui sul nostro campo da gioco, abbiamo battuto squadre blasonate come l’Avellino, l’Arezzo ed il Grosseto facendoci valere sul campo, sono fiducioso in quanto vedo che abbiamo una buona squadra, molto competitiva, questo ci gratifica per gli sforzi economici fatti e dalla dimostrazione della serietà del nostro progetto rappresentato da ben 15 anni consecutivi in serie D, praticamente un record in Italia solo 4 società in Italia possono vantare ciò”.

LA ROSA DELLA FLAMINIA STAGIONE 2022-2023 IN ORDINE ALFABETICO E DAI LUOGHI DI PROVENIENZA DEI GIOCATORI

ABREU JOSE’ LEONARDO ISOLA DE MADEIRA PORTOGALLO
ANCILAI PIERRE DA ROMA
ANNESI NICOLO’ DA TERNI
BARDUANI PROIETTI ALESSANDRO DA CIVITACASTELLANA
BUCCA ANTONIO DA VITERBO
CELENTANO LORENZO DA ROMA
CRUZ DE SILVEIRA WILSON DA RIO DE JANEIRO BRASILE
DELLA PINA NICOLO’ DA MASSA
FUMANTI GABRIELE DA GUBBIO
GARUFI AGATINO SERGIO DA GIARRE (CT)
GASPERINI MATTEO DA ROMA CAPITANO DELLA FLAMINIA
LO CURTO MICHELE DA CANICATTI’
MANDORLINI MATTEO DA COMO
MARCHI ALESSANDRO DA URBINO
MASSACCESI MATTEO DA CIVITACASTELLANA
MATTIA SIMONE DA MARINO (ROMA)
OLIVA GABRIELE DA VITERBO
PADOVANO LUCA DA TARANTO
PAGLIARI MARCO DA TERNI
PAUN FLAVIO LEONARDO DA CIVITACASTELLANA
RIZZO ETTORE CHRISTIAN DA TARANTO
SABATTINI LORENZO DA PESARO
SCIAMANNA JACOPO DA VITERBO
SIMONCINI FRANCESCO DA ORVIETO
SIRBU DORIN DALLA MOLDAVIA
ZAPPALA’ GABRIELE DA ROMA

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21