NewTuscia – ORIOLO ROMANO – “Le condizioni di sicurezza delle alberature colpite dalle fiamme risultano sconosciute e lasciare libero e incontrollato l’accesso alla pineta potrebbe comportare pericolo per l’incolumità pubblica. Qualora fosse necessario si adotteranno tutti i provvedimenti per la relativa messa in sicurezza“.

Emesso con queste motivazione un provvedimento dal comune di Oriolo Romano che riguarda la pineta di Monte Raschio, colpita dall’incendio del 2 giugno per un’area corrispondente a un tratto del sentiero 175C del Cai.

Le fiamme che in quell’occasione hanno lambito anche alcune abitazioni, anno sfiorato anche la zona a ridosso della Faggeta, che nel 2017 è stata riconosciuto dall’Unesco patrimonio naturale dell’umanità.